Iscriviti
Napoli

Picchia la moglie e la accoltella: 32enne arrestato a Pozzuoli

Un 32enne è stato arrestato dai carabinieri per aver prima picchiato con calci e pugni e poi accoltellato la moglie. L'aggressione si è consumata durante una discussione per futili motivi.

Cronaca
Pubblicato il 11 settembre 2021, alle ore 17:53

Mi piace
0
0
Picchia la moglie e la accoltella: 32enne arrestato a Pozzuoli

A Pozzuoli, in provincia di Napoli, un 32enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri per aver picchiato e accoltellato la moglie. Parliamo dell’ennesimo caso di violenza sulle donne. 

I carabinieri della locale stazione sono giunti nell’abitazione della coppia, dove era stata segnalata una lite: tra i due è nata una discussione per futili motivi, degenerata in violenza. 

L’accaduto

L”uomo ha colpito la moglie prima con calci e pugni e poi ha afferrato un coltello da cucina e l’ha ferita ad una gamba. Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno immediatamente bloccato il 32enne, mentre la donna era per terra, sanguinante. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale, in attesa di giudizio, mentre la moglie è stata portata dall’ambulanza all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove le è stata diagnosticata una ferita guaribile in 30 giorni. 

Le violenze dell’uomo sulla moglie andavano avanti dal 2019. In provincia di Caserta, a Marcianise, un uomo di 37 anni è stato arrestato per aver commesso violenze ai danni dell’ex moglie per anni, almeno 4 anni, come hanno rivelato le indagini. La donna era vittima di vessazioni continue, sia dal punto di vista psicologico che fisico. La vittima veniva riempita di calci, pugni, segregata in casa, stuprata e il marito le spegneva addirittura le sigarette addosso. Attraverso complesse idaini dei carabinieri, partite dopo una prima denuncia, che in un primo momento era stata ritirata per paura di ritorsioni, l’incubo della donna è finito con l’arresto del 37enne.

Giovedì, a Ponticelli, un 50enne si è barricato in casa, ha puntato un coltello alla gola alla compagna e poi ha iniziato a picchiarla con un bastone, tra urla e insulti. La violenza sulle donne è una piaga difficile da placare e questi ultimi esempi, che si sono succeduti negli ultimi giorni, non possono che destare forte preoccupazione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - La violenza sulle donne è una piaga dilagante e tutti dovremmo prendere atto che sta crescendo di giorno in giorno. Liti per futili motivi degenerano e, nel peggiore dei casi, culminano con accoltellamenti e femminicidi. Mi auguro che, sotto l'aspetto legislativo, possa presto essere trovata una soluzione più rigida per questo fenomeno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!