Iscriviti

Pescara, bimba di 11 mesi con febbre alta non sopravvive durante il tragitto in ospedale avvenuto in ambulanza

Una bambina di quasi un anno perde la vita durante il tragitto in ospedale in ambulanza subendo anche due arresti cardiaci. I genitori hanno esposto denuncia per chiarire la dinamica.

Cronaca
Pubblicato il 14 novembre 2021, alle ore 12:18

Mi piace
1
0
Pescara, bimba di 11 mesi con febbre alta non sopravvive durante il tragitto in ospedale avvenuto in ambulanza

Alcune volte, accadono tragedie che sono davvero inspiegabili e difficili da tollerare per chi rimane in vita e deve piangere la morte del proprio figlio, soprattutto se non si conoscono le cause della sua morte. Una coppia di genitori di Pescara ha perso la propria bambina di quasi un anno durante il tragitto in ospedale con l’ambulanza. Ora è stata aperta una inchiesta per fare luce su quanto accaduto. Qui raccontiamo la storia e la tragica fine. 

Nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 novembre, una bimba di 11 mesi, originaria di Montedorisio, in provincia di Vasto, in Abruzzo, ha cominciato ad avere la febbre molto alta. I genitori preoccupati, decidono di portarla subito all’ospedale, al pronto soccorso San Pio da Pietrelcina dove viene immediatamente ricoverata. 

Non appena giunta nel nosocomio, la piccola viene visitata e sottoposta a una consulenza pediatrica per la quale si decide di ricoverarla immediatamente nel reparto di Pediatria dell’ospedale, a causa di questa febbre molto alta. Durante la notte, purtroppo, le sue condizioni si aggravano e lo staff medico decide di trasportarla con urgenza all’ospedale di Pescara.

Proprio durante il viaggio per il trasferimento in ospedale con l’ambulanza, la piccola è colpita per ben due volte da arresto cardiaco con i medici che riescono a rianimarla. Appena giunge al Santo Spirito, l’ospedale della città abruzzese, la piccola è già in fin di vita e muore non appena entra nel nosocomio. 

Andrea Papalia, il magistrato di turno, si sta occupando del caso e ha in mano la cartella clinica in attesa dell’autopsia che chiarirà la morte della piccola. I genitori hanno presentato denuncia dal momento che vogliono assolutamente capire cosa sia successo nel tragitto da Vasto all’ospedale di Pescara e se la bambina che avrebbe compiuto un anno, a breve, avrebbe avuto possibilità di salvarsi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Una tragedia terribile stanno vivendo questi genitori. Non solo la loro figlia ha avuto la febbre alta, senza sapere la motivazione, e in più ora devono continuare a vivere senza di lei domandandosi se si sarebbe potuto fare qualcosa in più. Bisogna capire cosa è accaduto nel tragitto in ospedale e se le manovre per rianimarla dopo l'arresto cardiaco siano state sufficienti. L'esame autoptico chiarirà il tutto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!