Iscriviti

Pesaro Urbino, aggredisce la moglie a martellate: nascosto a casa dell’amico, tenta la fuga dalla finestra

Aggredisce la moglie a martellate mentre dorme, poi si nasconde a casa dell'amico. All'arrivo dei carabinieri, tenta la fuga calandosi dalla finestra con delle lenzuola.

Cronaca
Pubblicato il 13 luglio 2019, alle ore 11:48

Mi piace
2
0
Pesaro Urbino, aggredisce la moglie a martellate: nascosto a casa dell’amico, tenta la fuga dalla finestra

I fatti risalgono a martedì scorso, 9 luglio, presso Fossombrone in provincia di Pesaro Urbino, dove un pensionato di 74 anni, con plurimi precedenti penali ed originario di Serrungarina, nella stessa provincia, ha aggredito la moglie con un martello mentre dormiva, per poi fuggire e trovare riparo a casa di un amico dov’è stato individuato dai carabinieri dopo due giorni dalla terribile vicenda.

Vittima di questa violenza inaudita è una donna di origine cubane di 43 anni, moglie del pensionato. Stando a quanto è stato affermato da fonti vicine alla coppia, i due coniugi litigavano da tempo, ma nessuno si sarebbe mai aspettato un gesto tanto estremo da parte dell’uomo. La terribile aggressione, avvenuta martedì scorso, è scoppiata proprio al culmine dell’ennesimo litigio della coppia. La donna si è coricata a letto addormentandosi, ed è stato in quel momento che il 74enne ha afferrato un martello per poi colpirla ripetute volte.

Dopo una serie di violenti colpi, la 43enne è riuscita a scappare dalla furia dell’uomo, chiamando i soccorsi. Sembrerebbe che il marito sia rimasto in casa con lei fino all’arrivo del 118, per poi darsi alla fuga probabilmente resosi conto della gravità delle sue azioni. Il pensionato è scappato di casa per raggiungere quella di un amico a Carrara di Fano, dov’è rimasto nascosto per un paio di giorni.

La tentata fuga e l’arresto

Grazie alle indagini svolte dai carabinieri, è stato possibile individuare il possibile nascondiglio dell’aggressore. Quando i militari si sono recati a casa dell’uomo, il pensionato ha tentato nuovamente la fuga calando dalla finestra delle lenzuola annodate, ma è stato prontamente catturato dai carabinieri e condotto presso la casa circondariale di Pesaro. Per l’amico, invece, è scattata la denuncia in stato di libertà per favoreggiamento personale.

La vittima è ancora ricoverata presso l’ospedale di Urbino, con diverse fratture alla tempia e alla mandibola. La sua prognosi è di trenta giorni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Un'estrema violenza quella consumata in provincia di Pesaro Urbino, l'ennesima fatta a danno di una donna. I nostri più sinceri auguri di una pronta e totale guarigione vanno alla vittima che, oltre ad essere stata aggredita a livello fisico, ha subito anche un'aggressione psicologica. A lei, ai suoi cari e ai suoi amici, va tutta la nostra più sincera vicinanza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!