Iscriviti
Roma

Per il Viminale è allarme Lifecard, la pistola grande quanto una carta di credito

In una circolare del Ministero degli Interni si lancia l’allarme su Lifecard 22, una pistola grande come una carta di credito. Pesante solo 200 grammi, rischia di passare inosservata anche durante i controlli più accurati e meticolosi.

Cronaca
Pubblicato il 18 gennaio 2018, alle ore 16:46

Mi piace
16
0
Per il Viminale è allarme Lifecard, la pistola grande quanto una carta di credito

Una pistola tascabile ma soprattutto decisamente insospettabile. Sono queste le caratteristiche di Lifecard 22, una pistola dalle dimensioni paragonabili a quelle di una carta di credito, prodotta dalla società statunitense Trailblazer. L’arma da fuoco è da poco in commercio al di fuori del nostro Paese, dove viene distribuita da due società a stelle e strisce.

Al momento in Italia non ci sono state alcune segnalazioni in merito, né tanto meno sono arrivate dalle autorità di altri Paesi, ma il Viminale non sottovaluta le caratteristiche dell’arma, che a seconda dei casi può diventare davvero molto pericolosa. A tal fine è stata diramata una circolare a tutte le questure, con la richiesta di fornire qualsiasi tipo di informazione legata ai movimenti o ai sequestri di Lifecard 22 o armi affini.

A segnalarne la sua commercializzazione ci ha pensato l’Europol. L’arma pieghevole misura 8,5 cm di lunghezza per 5,40 di altezza; lo spessore è invece di soli 1,27 cm, mentre il peso è davvero molto contenuto, siamo nell’ordine dei 200 grammi. Al costo di circa 340 euro si può così comprare un oggetto degno del miglior equipaggiamento di James Bond.

L’arma è a colpo singolo; per realizzare la canna, la cartuccia e il grilletto, si è utilizzato l’acciaio, mentre per la struttura e l’impugnatura si è fatto ricorso all’alluminio. Quest’ultima è inoltre in grado di poter contenere quattro proiettili.

Quando ripiegata – scrive il Dipartimento di Pubblica Sicurezza – assume dimensioni esterne simili ad una carta di credito o ad un portafoglio sottile“. Con un’arma del genere non si può certo abbassare la guardia. Essendo facilmente occultabile, farà sicuramente gola alla criminalità organizzata e agli estremisti sparsi per il Vecchio Continente. I terroristi potrebbero utilizzarla in quanto difficile da scoprire. Proprio per queste ragioni, visto che “di fatto non appare come un’arma, può essere trasportata in assoluta discrezione“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - È chiaro che un’arma del genere può diventare assai pericolosa. Viviamo in un periodo storico dove a farla da padrone è la paura del terrorismo. Ora con questo tipo di arma abbiamo anche un’ulteriore ragione per preoccuparci. A questo punto le autorità di pubblica sicurezza dovranno tenere ancor di più gli occhi ben aperti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!