Iscriviti

Pavia, muore e lascia tre milioni di euro alla casa di riposo

Una signora di Milano muore e lascia in eredità 2 milioni e 787 mila euro alla Rsa "Mons. Pertusati" di Pavia, visitata cinque anni prima. Il denaro andrà a migliorare i servizi.

Cronaca
Pubblicato il 20 novembre 2018, alle ore 14:26

Mi piace
9
0
Pavia, muore e lascia tre milioni di euro alla casa di riposo

Una signora di Milano, morta qualche settimana fa, ha lasciato in eredità quasi 3 milioni di euro alla più importante casa di riposo di Pavia la “Mons. Francesco Pertusati“. Della signora si conosce poco, ancor meno si conoscono le motivazioni che l’hanno sostenuta in questa scelta. Ne parla oggi, 20 novembre, il quotidiano “La Provincia pavese”. 

Un’eredità provvidenziale

I vertici dell’Azienda servi alla persona (Asp), ente che gestisce la struttura, lasciano trapelare ben poco e sull’identità della benefattrice e mantengono il pieno riserbo. L’unico fatto che si conosce è che questa donna benefattrice, cinque anni fa, ha frequentato la casa di riposo: probabilmente aveva un parente ricoverato. È chiaro che la visita all’ambiente deve averla segnata profondamente, se ha deciso di lasciare gran parte di suoi beni alla residenza per anziani fondata, quasi trecento anni fa, da Francesco Pertusati, il vescovo che guidò la diocesi di Pavia negli anni 1724 – 1752.

L’eredità milionaria ha colto di sorpresa i dirigenti della Rsa “Mons. Pertusati” che proprio in questi ultimi tempi avevano avuto molte contestazioni per la qualità dei servizi da parte di alcuni familiari degli ospiti. Per migliorare questi servizi, servivano nuove risorse che, prima di questa benedizione dal cielo, non sapevano come reperire.

Maurizio Niutta, il direttore generale dell’Asp, che prossimamente s’incontrerà con i responsabili della Regione, avrebbe raccontato l’apprensione del momento che stavano vivendo: “per migliorare le prestazioni servono nuove risorse: in particolare un milione di euro che la casa di riposo vanta ancora come credito nei confronti di Stato e Regione”, come scrive ilmessaggero.it.

La cifra lasciata dalla signora, 2 milioni e 787 mila euro, è ben superiore a quanto la Rsa attende da Stato e Regione. Finalmente, un ampio respiro che dà la possibilità di apportare delle migliorie significative ai servizi della Casa di Riposo “Mons. Francesco Pertusati” e farla tornare al suo antico splendore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Ci sono molti modi per essere utili agli altri...da vivi e da morti. Lasciare un'eredità, piccola o grande, per opere di carità, di servizio alla persona, per migliorare la qualità di vita, penso sia una cosa da sostenere. Non so se verrà fatto il nome di questa persona...sicuramente è già scritto nel cielo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!