Iscriviti

Paura a Scafati, migrante si scaglia contro la folla: lancia sassi e impugna un coltello

Attimi di paura a Scafati, in provincia di Salerno, dove un migrante con regolare permesso di soggiorno ha iniziato a lanciare sassi contro la folla fino ad aggredire un militare con un coltello.

Cronaca
Pubblicato il 26 maggio 2019, alle ore 13:06

Mi piace
2
0
Paura a Scafati, migrante si scaglia contro la folla: lancia sassi e impugna un coltello

Grande paura quello che si è vissuto a Scafati, in provincia di Salerno, nella giornata di ieri, quando un cittadino africano di 32 anni, presente nel territorio italiano con un regolare permesso di soggiorno, ha bloccato il traffico posizionandosi in mezzo alla strada, per poi iniziare a lanciare dei sassi contro i passanti della zona, afferrando infine un’arma da taglio con cui si è scagliato contro un carabiniere, libero dal servizio, che è intervenuto per bloccarlo.

Il bilancio dei feriti per quanto accaduto nella giornata di ieri è di due persone: il carabiniere residente in zona, che è giunto per primo sul posto per provare a calmare il 32enne, ferendosi così alla mano con la lama che impugnava l’aggressore, ed il migrante stesso, che è stato colpito ad una gamba con un colpo di pistola della pattuglia di carabinieri giunta successivamente in via Poggiomarino.

Le dinamiche dell’aggressione

Ci troviamo in via Poggiomarino a Scafati, in provincia di Salerno, quando un migrante regolarmente presente nel nostro territorio ha afferrato due pneumatici e li ha posti in mezzo alla strada, per poi incendiarli, bloccando così il traffico della zona. Da quanto è stato affermato dai presenti, il 32enne era in un visibile stato alterato probabilmente dall’alcol: per questo ha poi iniziato a lanciare delle pietre contro i passanti, sfiorando appena un ciclista di passaggio.

Mentre i residenti hanno contattato il 112, un carabiniere libero dal servizio che abita nella zona ha provato a calmare l’aggressione, ma tra i due c’è stata una colluttazione che ha portato il militare a ferirsi ad una mano con un’arma da taglio che ha estratto il 32enne.

Poco dopo è intervenuta anche una pattuglia di carabinieri che si è trovata costretta a sparare un colpo contro la gamba dell’aggressore, poiché questo avanzava in modo minaccioso verso di loro impugnando ancora l’arma. Non si contano feriti tra i passanti, ed anche il 32enne arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma, è stato condotto in ospedale dove si trova in una condizione non grave.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Fortunatamente non si contano feriti gravi, grazie soprattutto all'intervento del carabiniere coraggioso che non ha esitato a scagliarsi contro l'aggressione mentre aspettava l'arrivo dei colleghi. Grande lavoro anche da parte della pattuglia giunta in soccorso: a loro vanno come sempre i nostri ringraziamenti più sinceri per l'importante lavoro che svolgono tutti i giorni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!