Iscriviti
Roma

Passeggero rifiuta la mascherina e riceve pugni in faccia: controllore Atac rischia la sospensione

È finita in scazzottata la diatriba tra un controllore Atac e un passeggero dei bus romani, scaturita dal rifiuto di quest’ultimo di indossare la mascherina.

Cronaca
Pubblicato il 29 ottobre 2021, alle ore 13:36

Mi piace
0
0
Passeggero rifiuta la mascherina e riceve pugni in faccia: controllore Atac rischia la sospensione

Il caso si è verificato un paio di settimane fa sulla linea 913, che copre la tratta da piazza Cavour a Monte Mario. La tensione è esplosa all’altezza della Trionfale, quando il controllore, intento a verificare i biglietti, a metà vettura, si è trovato di fronte il passeggero privo di mascherina.

Alla ripetuta richiesta di indossarla, il passeggero ha ripetutamente risposto di no, accampando, poi, come scusa, il fatto che stava mangiando delle patatine.

L’accaduto

Pugni in faccia al passeggero senza mascherina. Un controllore dell’Atac ha reagito così al rifiuto dell’uomo di indossare il dispositivo di protezione. La violenta aggressione sarebbe avvenuta circa due settimane fa, su un bus della linea 913 in viaggio nel quartiere Trionfale. A renderlo noto è il quotidiano La Repubblica.

La vicenda è stata ripresa da una delle telecamere attive sulla linea del trasporto pubblico. La direzione del personale di Atac starebbe analizzando le registrazioni al fine di valutare eventuali procedimenti a carico del dipendente. A Fanpage.it, l’azienda municipalizzata ha dichiarato: “Se quanto scritto da Repubblica fosse vero, Atac adotterebbe sicuramente un procedimento disciplinare. Abbiamo sempre punito azioni di questo tipo“.

Il dipendente di Atac ora rischia la sospensione. Due settimane fa ha perso il controllo, sfogando la sua rabbia dopo l’ennesimo rifiuto di indossare la mascherina. Salito a bordo del mezzo per la regolare verifica di biglietti e abbonamenti, il controllore si è imbattuto in un passeggero senza dispositivo di protezione obbligatorio: una scena vista e rivista dal personale dell’azienda.

Il copione recita un primo invito moderato, poi un secondo e un terzo. Ma l’uomo si è rifiutato, reagendo con irritazione. Ha mostrato un pacchetto di patatine: “Non vedi che sto mangiando? Non la metto la mascherina“. Di fronte al ripetuti inviti, ha continuato a mostrare il pacchetto. Poi ha preso a sventolarlo in faccia al controllore, che, a quel punto perde il controllo. Con un paio di pugni ha steso il passeggero. Il procedimento disciplinare non è ancora stato deciso dai vertici dell’azienda.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Sono davvero dispiaciuta per quanto accaduto. Come può un controllore arrivare a prendere a pugni in faccia un passeggero solo perché quest'ultimo ha rifiutato di indossare la mascherina? Qui sono obbligatorie le sanzioni disciplinari, ma sanzioni severe affinché simili episodi non si verifichino più. La mia massima vicinanza alla vittima dell'aggressione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!