Iscriviti

Parma, arrestate due maestre per violenze sui bambini di una scuola materna

Ennesima notizia del genere, questa volta è toccato ad una scuola materna di Parma, dove sono state arrestate due insegnanti per sospette violenze sui bambini.

Cronaca
Pubblicato il 23 maggio 2018, alle ore 14:39

Mi piace
10
0
Parma, arrestate due maestre per violenze sui bambini di una scuola materna

A quanto riportato dai giornali locali, in una scuola materna di Colorno, in provincia di Parma, sarebbe avvenuto un altro fatto gravissimo. In seguito alle indagini svolte dai carabinieri, due maestre sarebbero state arrestate per violenze su minori. Le frasi di minaccia erano all’ordine del giorno e nella classe formata da quei bambini si era creato un terrore profondo. In questo modo i piccoli erano cambiati radicalmente per quanto riguarda l’atteggiamento, sia a scuola che a casa, così alcuni genitori si erano insospettiti.

Le violenze erano sia di carattere psicologico che fisico, ed a farne le spese erano bimbi con età compresa tra i 3 ed i 5 anni. La frase più scioccante che sta facendo il giro del web è stata pronunciata da una delle due maestre contro un bambino che aveva disobbedito all’inquietante ordine di restare immobile, le parole erano: “Mangia col piatto in mano come un animale!”.

Questo è solo l’ultimo di una vasta serie di crimini del genere, ma nonostante ciò, questo caso ha lasciato tutti gli abitanti del paese a bocca aperta, in quanto nessuno si aspettava che potessero accadere fatti simili dietro alle mura che in realtà avrebbero dovuto essere come una sorta di “fortezza del sapere” per i bambini.

In seguito a svariati mesi di indagini, tramite l’ausilio di telecamere nascoste, dalle quali sono emersi comportamenti troppo severi e aggressivi, la polizia ha denunciato ed arrestato le due insegnanti per maltrattamenti su minori. Adesso il sindacato ed il cooordinatore di Parma e Piacenza chiedono ai carabinieri di rendere pubblici i filmati registrati dalle videocamere perchè, solo mostrando questa crudeltà, la gente potrà realmente capire la gravità di tale crimine.

I genitori sono sempre più preoccupati perchè temono che questo caso si possa verificare anche in molte altre scuole per l’infanzia, per questo motivo sono in molti a chiedere che nelle aule vengano inserite delle telecamere per la sicurezza dei bambini. Altri, invece, sostengono che mettere un occhio digitale all’interno delle scuole possa diventare una violazione della privacy, per questo motivo il dibattito è sempre più acceso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Lorenzo Santini

Lorenzo Santini - Questi avvenimenti sono sempre più frequenti e ogni volta lasciano tutti a bocca aperta. Forse una telecamere a circuito chiuso potrebbe veramente essere la soluzione per proteggere i bambini, bisognerebbe solo trovare un compromesso con chi si reputa contrario a tale introduzione per arrivare a soddisfare le esigenze di tutti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!