Iscriviti
Roma

Papa Francesco visita il centro di disintossicazione: "Non ce lo aspettavamo"

Quest'oggi Papa Francesco ha effettuato una visita a sorpresa presso un Centro Solidarietà di Roma. L'istituto in questione è dedicato alla cura ed alla riabilitazione dei tossicodipendenti.

Cronaca
Pubblicato il 26 febbraio 2016, alle ore 18:37

Mi piace
0
0
Papa Francesco visita il centro di disintossicazione: "Non ce lo aspettavamo"
Pubblicità

Papa Francesco fa visita ai tossicodipendenti. E’ questa la notizia del giorno riguardante il Pontefice, che ha deciso di fare un vero e proprio blitz presso il Centro Italiano di Solidarietà don Mario Picchi, per presenziare direttamente al cospetto della piaga sociale rappresentata dalla droga.

Papa Francesco aveva usato toni molto duri contro il narcotraffico durante le sue pontificazioni in Messico, invitando a più riprese i giovani del Paese a dire no alla droga ed alle lusinghe dei Cartelli, per condurre invece una vita all’insegna della legalità.

Così quest’oggi ha voluto ripetere quegli stessi concetti nella pratica anche in Italia, direttamente in seno al problema. Perché pur non possedendo il dono dell’ubiquità, con la sua visita a sorpresa presso l’istituto per il recupero dei drogati Papa Francesco ha idealmente visitato ogni analoga istituzione d’Italia.

E’ stato dunque un gesto altamente simbolico, volto a riaffermare l’impegno sociale di Papa Bergoglio per debellare il flagello della droga. Roberto Mineo, presidente del Centro Italiano di Solidarietà si è detto meravigliato per l’arrivo inaspettato: “Siamo rimasti senza parole quando abbiamo visto il Papa arrivare“.

Nella nostra struttura i ragazzi combattono ogni giorno la loro battaglia per tornare alla vita. […] Il Papa sembrava a casa sia con gli operatori del Centro, sia con i tossicodipendenti” ha poi proseguito Mineo, spiegando che Papa Francesco si è poi prodigato a benedire ad uno ad uno tutti gli utenti del centro che gliene abbiano fatto richiesta.

Il Centro guidato da Roberto Mineo aveva precedentemente scritto una lettera indirizzata proprio a Papa Francesco, nella quale veniva raccontato il lavoro quotidiano che si svolgeva all’interno della struttura per il recupero dei tossicodipendenti. Così il Pontefice ha voluto premiare la dedizione di volontari ed operatori con una visita inaspettata ma graditissima.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Filippo Di Stefano

Filippo Di Stefano - Papa Francesco: BOOM! Serve dire altro? Il culto di 'sto Papa credo stia sorpassando persino quello della Monroe, ormai è dilagante, lo si percepisce - anzi, lo si tocca, ha trasceso il campo delle idee per riaffermarsi nella realtà concreta. L'avesse fatta Renzi o Maroni, o la Boschi una cosa del genere, i commenti sarebbero stati per gran parte insulti. Ma se lo fa Papa Francesco allora "è bravo e ci tiene". A volte rimango disarmato da quanto basti poco a prendere per il culo gli italiani. Poi però ripenso da chi siano governati, e cosa siano disposti ad accettare dalle istituzioni, e tutto torna ad avere un senso. Tragico, ma logico.r

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!