Iscriviti

Papa Francesco permette i pellegrinaggi a Medjugorje

Pellegrinaggi a Medjugorje finalmente permessi da Papa Francesco, ma con una nota: sia chiaro che ancora gli avvenimenti dichiarati non sono stati autenticati dalla Chiesa.

Cronaca
Pubblicato il 12 maggio 2019, alle ore 13:23

Mi piace
9
0
Papa Francesco permette i pellegrinaggi a Medjugorje

Si possono visitare i luoghi delle apparizioni di Medjugorje, finora proibite. Papa Francesco ha ufficialmente autorizzato l’organizzazione di pellegrinaggi con meta Medjugorje, piccolo paese bosniaco dove alcuni veggenti, a partire dal 2 giugno 1981, avrebbero visto, a più riprese, la Madonna.

Alessandro Gisotti, direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha annunciato: “il Santo Padre ha disposto che sia possibile organizzare i pellegrinaggi a Medjugorje“. La notizia è stata data congiuntamente dal Visitatore Apostolico a carattere speciale per la parrocchia di Medjugorje, Mons. Henryk Hoser, e dalla Nunziatura Apostolica a Sarajevo.

Permesso con una nota

Gisotti, alla notizia attesa da molti, ha aggiunto che si deve “evitare che questi pellegrinaggi siano interpretati come una autenticazione dei noti avvenimenti“, in quanto la Chiesa non ha ancora portato a termine il suo esame dei fatti. Coloro che organizzano i pellegrinaggi con meta Medjugorje devono evitare ogni confusione o ambiguità dottrinale. Il permesso con l’attenzione da tenere “riguarda anche i Pastori di ogni ordine e grado che intendono recarsi a Medjugorje e lì celebrare o concelebrare anche in modo solenne“.

Le numerose persone che si recano a Medjugorje, insieme agli abbondanti segni di conversione che questi pellegrini mostrano, hanno convinto il Santo Padre a favorire un’attenzione pastorale volta alla cura delle persone per promuovere e sostenere i frutti del bene.

Mons. Henryk Hoser, visitatore apostolico, ha affermato il direttore ‘ad interim’ della Sala Stampa, potrà in questo clima favorevole e aperto stabilire con maggiore facilità, sempre in collaborazione con gli Ordinari dei luoghi, dei rapporti fraterni con i sacerdoti incaricati di organizzare pellegrinaggi a Medjugorje, assicurandosi che siano persone sicure e ben preparate, offrendo a ciascuno informazioni e indicazioni adeguate alle direttive della Santa Sede, in modo che possano condurre i pellegrinaggi nel modo più fruttuoso possibile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso a Medjugorje come a un luogo di preghiera e di penitenza, da quanto mi è stato raccontato. Tutto il resto, segni nel cielo che molti affermano di vedere e fotografare, apparizioni o altro, lo lascio alla custodia del cuore di ciascuno. Personalmente non sono mai stata a Medjugorje, e non ne ho mai avuto l'opportunità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!