Iscriviti
Palermo

Palermo, ucciso a bottigliate: la compagna in caserma

Un 51enne è stato trovato trovato morto tra cocci di vetro, nella sua abitazione in provincia di Palermo, in cui c'era la compagna, sentita per tutta la notte in caserma. Si indaga per omicidio.

Cronaca
Pubblicato il 6 agosto 2021, alle ore 10:58

Mi piace
0
0
Palermo, ucciso a bottigliate: la compagna in caserma

Giuseppe Vincenzo Canzoneri, 51 anni, è stato trovato morto in casa in via Pagliarelli, a Prizzi, in provincia di Palermo. Accanto al cadavere dell’uomo, immerso in un lago di sangue, c’erano dei cocci di vetro.

In casa, asssieme alla vittima, la compagna 36enne che è stata portata in caserma e ascoltata tutta la notte dai carabinieri. Ora saranno i carabinieri ad avere l’arduo compito di ricostruire la dinamica della tragedia. 

Si indaga per omicidio 

L’ipotesi più accreditata, attualmente, è quella della lite finita in omicidio con l’uomo che potrebbe essere stato colpito alla testa con una bottiglia e la morte risalirebbe alla tarda serata di ieri. Intorno a mezzanotte, il dottore della guardia medica, giunto sul posto, ha constatato il decesso. Le indagini, condotte dai carabinieri della compagnia di Lercara Friddi, parlerebbero di omicidio. 

A lanciare l’allarme la compagna dell’uomo, che avrebbe chiamato la guardia medica del paese, mentre il medico intervenuto avrebbe poi chiamato il 112. La compagna è stata interrogata tutta la notte in caserma e sembrerebbe che, nel corso di una lite, avrebbe colpito la vittima con una bottiglia…colpo che sarebbe stato fatale per per Vincenzo. 

Originaria di Rovigo, la donna aveva conosciuto Canzoneri sui social per poi trasferirsi a Prizzi. I carabinieri hanno ricostruito che la coppia, nel tardo pomeriggio di ieri, avrebbe litigato, fino a quando lei avrebbe colpito il compagno che si sarebbe accasciato a terra. La donna sarebbe poi uscita, vagando in stato confusionale per le vie del paese. Un poliziotto le si sarebbe avvicinato, cercando di capire cosa fosse successo, fino al rinvenimento del cadavere dell’uomo e all’arrivo dei carabinieri. 

I due negli ultimi tempi litigavano spesso. Nel tentativo di ricostruire l’accaduto, sono stati sentiti anche alcuni vicini di casa e dei testimoni. Quel che è certo è che i rapporti tra i due negli ultimi tempi erano conflittuali. Nelle prossime ore potrebbero emergere ulteriori dettagli utili alla ricostruzione della vicenda .

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Questa volta è un uomo ad essere stato ucciso per mano della moglie. Confido nella giustizia e sono certa che presto emergeranno ulteriori dettagli utili a ricostruire l'accaduto e, chissà, avvalorare l'ipotesi di omicidio che è quella, al momento, più accreditata. Le mie più sentite condoglianze ai familiari della vittima.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!