Iscriviti
Palermo

Palermo, accoltella il marito mentre dorme

Colpisce ripetutamente con un coltello il marito mentre dorme, poi chiama il 118 e si costituisce. In casa della coppia anche i due figli, uno di loro sporco di sangue per tentare di salvare il padre.

Cronaca
Pubblicato il 15 dicembre 2018, alle ore 17:35

Mi piace
2
0
Palermo, accoltella il marito mentre dorme

Una storia agghiacciante quella che arriva da Palermo, dove durante la notte scorsa una donna di 45 anni ha colpito con un coltello il marito mentre stava dormendo. A raccontare l’accaduto è stata la stessa moglie al termine dell’omicidio. La donna ha chiamato il 118 chiedendo soccorsi per il marito accoltellato, ma all’arrivo dell’ambulanza l’uomo era già privo di vita.

La coppia ha quattro figli, due dei quali erano a casa al momento del delitto. Durante la chiamata fatta al 118, la 45enne afferma che uno dei due figli era presente al suo fianco sporco di sangue. Successivamente si scoprirà che uno dei ragazzi ha provato a salvare la vita al padre rianimandolo, senza però riuscirci. La Procura ha aperto un’inchieta sull’accaduto.

L’omicidio e la confessione 

Durante la notte passata, è arrivata una chiamata al 118 in cui una donna di 45 anni chiedeva ai soccorritori di raggiungere subito la sua abitazione, poichè aveva colpito con diverse coltellate il marito mentre stava dormendo. Dopo aver ammesso di essere la colpevole del gesto, afferma anche di avere al suo fianco uno dei figli, sporco di sangue. Quando i soccorsi raggiungono la casa della famiglia, trovano l’uomo ormai privo di vita.

Non ci sono dubbi riguardo il movente del delitto, spiegato dalla stessa donna che si è consegnata alla Polizia dopo aver chiamato i soccorsi: la moglie era stanca dei troppi litigi che continuava a fare con il marito, e dopo l’ennesima discussione ha ucciso l’uomo.

Dei quattro figli della coppia, due erano presenti nell’abitazione durante il delitto. Mentre uno dormiva ancora nella sua cameretta, il secondo è stato svegliato dalla donna e ha cercato disperatamente di rianimare il padre privo di vita. Gli altri due ragazzi erano a casa di alcuni parenti. La donna è stata fermata dalla Polizia e portata in Questura.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Non si capisce che cosa possa essere scattato nella donna per arrivare a commettere un gesto tanto estremo. Anche se uno è stanco di litigare, non arriva a prendere un coltello e colpire ripetutamente il marito e padre dei tuoi 4 figli. Sembra tutto troppo estremo perchè ci sia solo questa motivazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!