Iscriviti

Padova: suore francescane elisabettine premiate dalla polizia alla presenza di Gabrielli

Il premio “#essercinsieme” è stato consegnato martedì 11 giugno 2019 alle suore elisabettine dalla polizia di Stato a Padova. Il premio vuole riconoscere il loro impegno nei confronti dei poveri e dei più deboli della città.

Cronaca
Pubblicato il 13 giugno 2019, alle ore 19:56

Mi piace
7
0
Padova: suore francescane elisabettine premiate dalla polizia alla presenza di Gabrielli

Martedì 11 giugno è stata una giornata indimenticabile per la polizia di Padova, grazie alla visita di Franco Gabrielli, capo della polizia e direttore generale della pubblica sicurezza. Gabrielli è giunto a Padova per la firma del protocollo d’intesa con l’università, occasione per inaugurare una mostra della polizia scientifica e partecipare, al teatro Verdi, al concerto della banda della Polizia.

Giornata importante per la Polizia, ma anche per le suore francescane elisabettine che si son viste consegnare il premio “#essercinsieme”, per l’impegno nel sociale, dalla polizia di Padova.

La giornata di Gabrielli a Padova

Il primo atto pubblico effettuato nella Città del Santo è stato quello di sancire con il rettore del Bo, Rosario Rizzuto, una stretta collaborazione tra il dipartimento di pubblica sicurezza e l’ateneo per far crescere insieme agenti e universitari. Seconda tappa per il capo della polizia è stata l’inaugurazione della mostra “Frammenti di storia”, situata all’interno del palazzo Bo. In serata, c’è stata la premiazione al teatro Verdi delle suore elisabettine per mano del questore Paolo Fassari, occasione anche per ascoltare la banda della polizia di Stato.

A dirigere a banda della polizia di Stato, che ha una storia di oltre ottant’anni ed è conosciuta a livello mondiale, è stato il maestro Maurizio Billi. Il soprano Federica Balucani e il tenore Aldo Caputo hanno accompagnato la musica con le parole. All’evento hanno partecipato anche il direttore della Direzione Centrale Anticrimine, Francesco Messina, il direttore del servizio polizia scientifica, Luigi Rinella, il prefetto Renato Franceschelli, il sindaco Sergio Giordani, e il rettore della Basilica del Santo fra Oliviero Svanera.

Il premio “#essercinsieme”

Momento culmine della serata, pensato nel contesto del Giugno Antoniano dal tema “L’incontro con l’altro”, è stata la consegna da parte del questore del premio #essercinsieme alle suore terziarie francescane elisabettine di Padova. Da sempre le suore elisabettine sono impegnate a favore delle persone più deboli e bisognose della città: tra le opere più visibili quella delle cucine popolari, ma non solo. La premiazione è stata un’occasione per ricordare suor Lia Gianesello, coordinatrice delle cucine popolari per circa trent’anni. Fassari, nel consegnare il premio alla Superiora generale, suor Maria Fardin, ha ricordato che “Suor Lia, ora a riposo, ha passato alle consorelle e ai volontari il prezioso testimone per continuare un’opera che rende orgogliosi tutti i padovani“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Credo che l'hashtag #essercinsieme dica molto dell'attività delle suore elisabettine presenti a Padova e nel mondo accanto ai bambini e agli anziani, ai poveri e ai meno fortunati. Esserci... insieme, non per dirigere, ma per servire, non per assumere posti d'onore, ma per incontrare le persone, occasione per riconoscerne la dignità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!