Iscriviti

Padova, simboli e strani segni sui lampioni: la gente ha paura

Torna la paura dei messaggi indecifrabili sui lampioni: si teme che siano dei segni convenzionali per i ladri che voglio progettare i loro furti. Sul posto anche i carabinieri.

Cronaca
Pubblicato il 9 febbraio 2020, alle ore 18:52

Mi piace
7
0
Padova, simboli e strani segni sui lampioni: la gente ha paura

Piazza Prendin e via Bachelet, a Torreglia, in provincia di Padova, sono state prese di mira da chissà chi. Un uomo, con il giubbotto e il cappuccio che copriva il viso, si è aggirato per il quartiere, con cellulare e matita alla mano, e ha segnato i pali dell’illuminazione pubblica disegnando qualcosa.

Nessuno, forse, conosce il significato di quei segni e questo, insieme al fatto di non conoscere il giovane, ha messo in subbuglio i residenti che hanno prontamente “segnalato il problema ai carabinieri della stazione di Teolo”, perché convinti che “si tratti di simboli convenzionali utili ai ladri, disegnati da un complice durante un sopralluogo, per individuare e segnalare le abitazioni più interessanti per i loro colpi”, si legge nel Mattino di Padova online.

Una signora ha riferito che i carabinieri si sono recati sul posto e hanno preso atto dei simboli disegnati davanti alle case che tanto inquietano un po’ tutti “anche perché – riferisce la signora – da giorni sia nel nostro comune che nelle vicine Abano e Montegrotto vengono segnalati furti“. 

Appena qualche giorno fa, i ladri hanno visitato un appartamento in via Alessandrini, una strada parallela di via Bachelet, mentre i proprietari si trovavano dai parenti per la cena: erano le 20.30 circa. Al rientro, la casa era sotto sopra: unico indizio un’Audi A4 grigia parcheggiata e che, dopo qualche istante, ha lasciato il parcheggio dirigendosi a tutta velocità verso Torreglia Alta.

Lo stesso commando poco prima era entrato in una casa di via Foscolo”, scrive mattinopadova.gelocal.it, prendendo di sorpresa, con una torcia, una signora anziana che ha cominciato a gridare il nome del marito deceduto. I ladri, sentendo le urla, se ne sono andati rinunciando ad ogni intento. In questi ultimi giorni, i residenti delle vie interessate da segni e simboli hanno paura, e di sera non escono: allo stesso tempo, hanno chiesto che le forze dell’ordine eseguano maggiori controlli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Non è la prima volta che si sente parlare di segni e simboli nei pali della luce, ai fianchi delle case o nei muretti. Sovente, sono collegati ai "ladri". Tempo fa, esisteva anche un elenco di segni e simboli rintracciabile in internet con molta facilità. Spero che questi individui, se così fosse, si sentano scoperti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!