Iscriviti

Padova, litiga con la moglie e la picchia. Lei scappa con il figlio e lui si toglie la vita

Temendo per la vita sua e del figlio, al culmine di un litigio con il marito scappa di casa e l'uomo decide di farla finita. A scoprire il corpo è il vicino di casa.

Cronaca
Pubblicato il 17 febbraio 2019, alle ore 09:35

Mi piace
2
0
Padova, litiga con la moglie e la picchia. Lei scappa con il figlio e lui si toglie la vita

Non era la prima volta che alzava le mani contro la moglie; questo è quanto è stato raccontato dalla donna ai carabinieri, dove si è recata al termine della tragedia avvenuta nelle prime ore della mattinata di ieri, sabato 16 febbraio. A San Michele delle Badesse, una frazione del comune di Borgoricco in provincia di Padova, un uomo di 47 anni si è tolto la vita con un colpo di pistola alla testa.

A trovare il corpo del 47enne già privo di vita, è stato uno dei vicini di casa che si era diretto dall’uomo per cercare di calmarlo poco prima dell’arrivo dei carabinieri. La moglie, infatti, si era recata proprio dai vicini insieme al figlio di 4 anni, per chiedere loro aiuto. Nessuno si sarebbe mai aspettato un gesto tanto tragico da parte sua.

I fatti

Durante la mattinata di ieri i due coniugi avevano avuto un litigio molto violento. Così come afferma la donna, il marito l’aveva picchiata; non era la prima volta che accadeva. Temendo per la propria vita e soprattutto per quella del figlio, la moglie ha preso in braccio il bambino di quattro anni ed è fuggita di casa.

Si è così recata presso i vicini, chiedendo loro aiuto e di chiamare i carabinieri. Raccontando quanto avvenuto, uno dei vicini di casa, sapendo dell’arrivo immediato dei militari, ha così deciso di recarsi dall’uomo per provare a calmarlo, ma al suo arrivo presso l’abitazione della famiglia ha scoperto il corpo privo di vita.

L’uomo, probabilmente sconvolto dalla fuga della moglie con il figlio e temendo forse l’eventuale denuncia della donna, si è tolto la vita con un colpo di pistola alla testa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Una storia davvero agghiacciante quella che arriva da Padova. La donna ha temuto per la sua vita ed è così fuggita dal marito violento che aveva già alzato le mani su di lei. La moglie non ha mai avuto il coraggio di denunciarlo, ma arrivato ad un punto tanto estremo, è riuscita a trovare le forse per allontanarsi da lui e proteggere così il bambino di soli 4 anni. Dobbiamo ricordarci però, che la famiglia dell'uomo non ha alcuna colpa, e nonostante di sicuro non condividano le azioni dell'uomo, stanno comunque piangendo un familiare deceduto. I nostri pensieri vanno alla donna e al piccolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!