Iscriviti

Padova: bimba di diciotto mesi travolta dall’auto del nonno in retromarcia

Una bimba di un anno e mezzo è stata schiacciata nel cortile di casa. Fatale la manovra di retromarcia del nonno 55enne. La madre è stata ricoverata per malore.

Cronaca
Pubblicato il 13 settembre 2020, alle ore 18:14

Mi piace
5
0
Padova: bimba di diciotto mesi travolta dall’auto del nonno in retromarcia

Una tragedia enorme ha sconvolto una famiglia, i vicini e il comune padovano di Ponso, nella mattinata di oggi, 13 settembre. Intorno alle 10:00, una bambina di appena 18 mesi di vita è stata investita dall’auto del nonno che si stava muovendo in retromarcia, ed è morta sul colpo.

In via S. Lucia, nel piccolo comune della Bassa padovana dove vive la famiglia di stranieri, sono giunti, immediatamente, i carabinieri del Radiomobile avvertiti del drammatico incidente per chiarirne le dinamiche. Insieme a loro il servizio sanitario e l’elisoccorso.

Ricostruzione dei fatti

Secondo una prima ricostruzione dei fatti la piccola Safiyya, questo il nome della bambina, stava giocando nel cortile di casa ed è sfuggita dal controllo dei genitori “quando il nonno, che non si era accorto della presenza della nipotina, l’ha travolta effettuando una manovra con la sua autovettura”, probabilmente rappresentata da una retromarcia, secondo quanto si legge in rainews.it.

Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, i sanitari del servizio di emergenza 118 e l’elisoccorso, ma nonostante la prontezza dell’intervento per la piccola non c’è stato nulla da fare. La bimba era già morta ed hanno potuto soltanto constatarne il decesso. La mamma di Safiyya, subito dopo la tragedia, ha avuto un malore ed è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Schiavonia, in provincia di Padova, dove è stata ricoverata.

I genitori della bambina, l’unica loro figlia, sono una coppia di marocchini trentenni, che da tempo vive in Italia, ben integrata nel territorio. Il nonno della bambina “è un 55enne originario del Marocco, è stato subito denunciato dai carabinieri per omicidio colposo”. L’auto, una Volkswagen Passat, che accidentalmente ha colpito a morte la piccola, è stata posta sotto sequestro. Nelle prossime ore i carabinieri analizzeranno ogni particolare per ricostruire con esattezza i fatti, e soltanto dopo si potrà procedere con il processo del nonno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso sia una grande tristezza per tutti. Un dramma per i genitori, ma anche per il nonno che oltre al distacco deve portare il peso di essere stato al volante in quel momento. Oggi le auto hanno segnali acustici per avvisare quando ci si sta avvicinando a qualcosa, ma probabilmente nemmeno questi sono sufficienti o forse qualcosa non ha funzionato. Coraggio.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

13 settembre 2020 - 18:15:32

Quando ci sono bambini così piccoli, e una macchina fa manovra nei paraggi, bisogna tenere non 2 ma 4 e più occhi aperti.

0
Rispondi