Iscriviti

Padova, 96enne vittima di un incidente in bici prima paga le bollette poi si fa curare

La polizia stradale è stata convinta ad accompagnare un anziano santangiolese, ferito e sanguinante, alle Poste prima di consegnarlo al personale sanitario. Doveva pagare le bollette.

Cronaca
Pubblicato il 4 giugno 2019, alle ore 17:48

Mi piace
11
0
Padova, 96enne vittima di un incidente in bici prima paga le bollette poi si fa curare

Alle otto e qualche minuto di questa mattina, 4 giugno 2019, a Sant’Angelo di Piove, comune in provincia di Padova, un anziano è rimasto ferito in seguito a un incidente stradale, ma prima di essere soccorso ha voluto recarsi all’ufficio postale per pagare le bollette.

La polizia stradale ha dovuto cedere a tanta insistenza e, prima di consegnarlo ai medici sanitari giunti sul posto dell’incidente per curarlo, l’ha accompagnato alle Poste.

La dinamica dell’incidente

L’incidente è accaduto alle 8.15 di questa mattina, nel punto in cui via Roma s’inserisce in via San Polo, a Sant’ Angelo di Piove. Un uomo di 39 anni, G.M. residente a Fossò (VE), era alla guida di un autoarticolato e stava effettuando la manovra di svolta quando ha urtato il ciclista che, non tenendo l’equilibrio, è caduto a terra.

In sella alla bici c’era un uomo di 96 anni, V.S. residente a Sant’Angelo di Piove. Il sito del Mattino di Padova riferisce che l’anziano “sebbene copiosamente sanguinante dalla testa e con un braccio probabilmente fratturato”, prima di essere curato dal personale sanitario, “ha voluto assolutamente andare all’ufficio postale perché aveva delle bollette che doveva pagare”.

Le bollette, forse in scadenza, andavano assolutamente pagate subito e in nessun modo i presenti sono riusciti a fargli cambiare idea. Alla pattuglia della polizia stradale che si trovava sul posto per i consueti rilievi, non è rimasto altro da fare che cedere all’insistenza del 96enne per poter poi procedere alla cura delle ferite. Così l’anziano è salito sull’autovettura di servizio della polizia, che lo ha accompagnato all’ufficio postale.

Gli agenti di polizia hanno sorretto e hanno atteso che effettuasse tutti i pagamenti previsti per oggi, quindi lo hanno riaccompagnato in via Roma dove era avvenuto l’incidente e dove l’ambulanza era ancora là ad attenderlo. A quel punto, a posto con i pagamenti, l’anziano ha accettato di farsi curare dal personale sanitario.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Si potrebbe pensare che la regolarità nei pagamenti sia di buon auspicio per una vita lunga. Ma si sa che non è così. Di sicuro quest'uomo, arrivato a 96 anni, ha molto da insegnare in quanto a doveri di cittadino. Speriamo possa continuare ancora per molto, stando attento però ai mezzi pesanti!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!