Iscriviti

Padova, 32enne muore di cancro, ma prima realizza i suoi sogni: il matrimonio e battesimo della figlia

Una giovane mamma di 32 anni, nonostante il cancro e gli ultimi giorni di vita, decide di realizzare due grandi sogni, il matrimonio e il battesimo della figlia di un anno.

Cronaca
Pubblicato il 13 novembre 2021, alle ore 12:04

Mi piace
0
0
Padova, 32enne muore di cancro, ma prima realizza i suoi sogni: il matrimonio e battesimo della figlia

Quale sarebbe il tuo ultimo desiderio se ti diagnosticassero una malattia terminale? Deve essere questa la domanda che si è posta Lisa Marcato, una giovane di 32 anni che, prima di morire, a causa del cancro, ha voluto realizzare due grandi desideri: il primo coronare il matrimonio con l’uomo della sua vita e poi battezzare la figlia. Qui raccontiamo la sua storia e questi sogni giunti realtà. 

Lisa Marcato è una mamma di 32 anni di Padova che, a causa del cancro all’intestino, ha perso la sua battaglia contro la malattia contro cui lottava da 6 mesi circa. Prima di dare l’addio ai suoi cari, ha realizzato due grandi desideri, il matrimonio con Daniele, con cui conviveva e il battesimo della figlia di un anno.

Venerdì 12 novembre è riuscita a coronare il suo sogno d’amore con il fidanzato e ora neomarito Daniele e la mattina dopo ha battezzato la figlia in una grande festa circondata dall’affetto di amici e parenti. La donna, dopo questi due desideri tramutati in realtà, è deceduta nei giorni a seguire. Su Facebook, la sorella Gaia la ricorda con queste struggenti parole: “Anche in quegli ultimi istanti hai voluto realizzare i tuoi desideri, sono felice di esserti stata accanto in questi momenti anche se a volte mi cacciavi via perché non volevi vedere nessuno e volevi stare al buio”.

Nel momento in cui ha cominciato la terapia per il cancro, era già in uno stadio avanzato, ma nessuno immaginava che la sua vita si sarebbe spezzata così rapidamente. Nonostante le terapie, il decorso non è stato facile, anzi, si è aggravata ulteriormente al punto che ha deciso di trasferirsi nella casa dei genitori a Trebaseleghe, sempre in provincia di Padova, per tutte le cure e l’assistenza quotidiana di cui necessitava. 

A Il Mattino di Padova, il neomarito racconta che i due non avevano in progetto di sposarsi, ma considerando la malattia, questi erano i suoi desideri e voleva esaudirli, come è successo, organizzando sia il matrimonio che il battesimo in pochissimi giorni. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Una storia davvero toccante ed emozionante ha colpito questa giovane donna e la sua famiglia. Nonostante le cure e il decorso della patologia, non ha esitato neanche un attimo a vivere con felicità i giorni del matrimonio e del battesimo della figlia considerando che sarebbero stati gli ultimi della sua vita. Una tragedia che strappa il cuore, ma che fa capire quanto sia importante dare peso a ogni singolo giorno, proprio come ha fatto Lisa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!