Iscriviti
Roma

Ostia, si accascia mentre è al mare con le figlie: morto giovane padre di famiglia

Un giovane padre di famiglia è morto, dopo aver accusato un malore, sulla spiaggia di Ostia, mentre si trovava al mare con le figlie. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo.

Cronaca
Pubblicato il 14 agosto 2021, alle ore 12:10

Mi piace
0
0
Ostia, si accascia mentre è al mare con le figlie: morto giovane padre di famiglia

Una tragedia improvvisa in quello che doveva essere uno spensierato pomeriggio a Ostia. Un uomo ha accusato un malore sulla spiaggia dello stabilimento della località del litorale laziale.

E’ accaduto tutto alle 15 di ieri, venerdì 13 agosto, quando sul lungomare Amerigo Vespucci è intervenuto d’urgenza un elisocorso e i soccorritori del 118 hanno tentato tutto, pur di salvargli la vita ma non c’è stato nulla da fare. 

Chi è la vittima

La vittima è un 39enne, un giovane padre di famiglia, che mentre stava giocando in acqua con le sue figlie, si è accasciato improvvisamente in mare. I bagnini, che si sono resi conto immediatamente della gravità della situazione, hanno prestato i primi soccorsi, iniziando le prime manovre di rianimazione sul pattino.

I medici, successivamente, hanno fatto altrettanto, tentando di salvargli la vita ma il 39enne è morto davanti agli occhi delle sue adorate bambine. Sul posto anche i carabinieri della Stazione di Ostia. L’uomo, da quanto si apprende, sarebbe morto per un infarto. Il magistrato di turno intervenuto ha ritenuto di non procedere con ulteriori accertamenti e la salma è tornata immediatamente nelle disponibilità della famiglia.

Di recente l’Associazione nazionale assistenti bagnanti (Anab) del Lazio è tornata a ribadire l’importanza di prevedere più di un addetto al salvataggio nella stessa postazione. L’uomo si trovava con la famiglia allo stabilimento balneare Le Palme, sul lungomare Amerigo Vespucci uno dei più frequentati di Ostia, per quello che doveva essere un pomeriggio di svago ma sono bastati pochi attimi affinchè quei momenti di spensieratezza si trasformassero in tragedia sotto gli occhi sgomenti delle due figliolette che fino a pochi minuti fa stavano scherzando e ridendo con il loro padre. Una storia, purtroppo, non isolata, in questa estate tra le più torride della storia che ha già segnato diversi decessi simili a quello avvenuto ieri a Ostia. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole per descrivere tragedie simili. Mi stringo al dolore dei familiari, delle figliolette che hanno assistito alla morte del loro padre e a tutti coloro che, in vita, hanno voluto bene a questa povera vittima. Riposa in pace e che il paradiso attenui ogni tua sofferenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!