Iscriviti
Napoli

Orrore a Napoli, donna violentata in pieno giorno: arrestato l’aggressore

Un extracomunitario, finito in manette, nella mattinata di ieri, a Napoli, ha abusato di una 31enne. L'uomo, che ha rischiato il linciaggio della folla, dovrà rispondere di violenza sessuale.

Cronaca
Pubblicato il 26 marzo 2022, alle ore 17:31

Mi piace
0
0
Orrore a Napoli, donna violentata in pieno giorno: arrestato l’aggressore

Ascolta questo articolo

Orrore ieri, venerdì 25 marzo 2022, a Napoli. La città partenopea è stata sconvolta da una notizia terribile: una giovane 31enne, originaria di Caserta, è stata violentata in pieno giorno da un extracomunitario. 

Intorno alle 13:00, l’uomo l’ha sorpresa alle spalle, scaraventandola a terra e abusando di lei fino a quando le urla disperate della vittima hanno attirato l’attenzione dei passanti che hanno messo in fuga l’aggressore, finito poi in manette. 

La ricostruzione della violenza 

Stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto, la 31enne si trovava, intorno alle 13:00, in via Ponte della Maddalena, nella zona del Porto, quando, ad un tratto, mentre passeggiava, è stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto che, brutalmente, l’ha scaraventata ha terra, bloccandole le mani per impedirle di dimenarsi.

E’ in quei fragenti che si è consumato l’orrore. L’uomo, un extracomunitario, l’ha spogliata, si è abbassato i pantaloni e l’ha violentata in pieno giorno. Solo le urla strazianti della donna sono riuscita a salvarla da ulteriori abusi. Quelle grida di disperazione hanno, infatti, attirato l’attenziione dei passanti e di alcuni operai che stavano lavorando in un cantiere lì vicino. Questi ultimi sono accorsi in aiuto della 31enne, allertando immediatamente le forze dell’ordine.

Intanto l’aggressore, tentando la fuga, è stato inseguito da alcune persone che stavano per linciarlo. Il linciaggio da parte della folla è stato scongiurato dal tempestivo intervento dei militari dell’Arma del Nucleo Radiomobile di Napoli che lo hanno rintracciato in piazza Guglielmo Pepe, arrestandolo. Il 51enne di origini marocchine, senza fissa dimora, dovrà ora rispondere di violenza sessuale. Per la vittima le lesioni guariranno, secondo la diagnosi dei medici, nel giro di 10 giorni. La piaga della violenza sulle donne è quanto mai radicata e si stanno moltiplicando le aggressioni da parte di extracomunitari, specie nelle grandi città, come Milano, Roma, Napoli. Pertanto ci si auspica un intervento tempestivo e concreto delle amministrazioni locali e del governo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non c'è un limite alla crudeltà umana. Una violenza sessuale in pieno centro. Siamo arrivati al punto che una donna non può neanche passeggiare liberamente, senza la paura di essere stuprata. Ma dove andremo a finire? Urge, a mio avviso, un intervento forte, deciso, concreto delle istituzioni per fermare tutto questo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!