Iscriviti

Orrore a Latina, padre violenta la figlia e minaccia di sfregiarla con l’acido: arrestato

Un padre è stato arrestato e con l'accusa dei reati di maltrattamenti e violenza sessuale compiuti nei confronti della figlia minorenne. La ragazzina solo in questi giorni ha trovato la forza di denunciare.

Cronaca
Pubblicato il 13 gennaio 2022, alle ore 16:26

Mi piace
0
0
Orrore a Latina, padre violenta la figlia e minaccia di sfregiarla con l’acido: arrestato

Un uomo, originario della provincia di Latina, ma che vive in provincia di Vercelli per motivi di lavoro, è finito in manette con l’accusa dei reati di maltrattamenti e violenza sessuale compiuti nei confronti della figlia minorenne.

L’uomo avrebbe abusato sessualmente di lei e l’avrebbe minacciata di sfregiarla con l’acido, qualora lo avesse raccontato in giro. Ora nei suoi confronti gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Latina e Vercelli hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari Giorgia Castriota del Tribunale di Latina.

L’accaduto 

I fatti risalgono all’arco temporale tra il 2018 e il 2020. L’adolescente, nonostante le continue minacce e botte da parte del padre e i messaggi intimidatori, era terrorizzata alla sola idea di raccontarlo, e ha trovato il coraggio solo quando la paura è stata più forte di tutto, quando dirlo a qualcuno è diventato l’unico modo di salvarsi.

Di fronte a messaggi del padre come questo: “Se racconti qualcosa ti sfregio con l’acido”, lei a quel punto si è confidata con qualcuno, di fatto è arrivata una segnalazione alla polizia del capoluogo, in seguito alla quale sono partite le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Latina Martina Taglione, che hanno consentito agli investigatori della Squadra Mobile di riscontrare che la minore è stata vittima, tra il 2018 ed il 2020, di ripetuti episodi di violenza fisica e psicologica, e abusata sessualmente in almeno due circostanze dal padre. Gli episodi si verificavano quando l’uomo tornava a casa a trovare la famiglia.

La giovane, nei giorni scorsi, ha trovato il coraggio di raccontare quanto subito e denunciare i fatti in Questura. L’uomo è stato rintracciato ed arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Latina, in collaborazione con la Squadra mobile di Vercelli, dove l’uomo si era trasferito da anni per motivi di lavoro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole per descrivere l'accaduto. Come può un padre compiere simili gesti nei confronti di una figlia? Quest'uomo dovrebbe marcire in carcere a mio avviso, senza attenuanti. Possibile che la piaga della violenza sulle donne non si fermi? In quante altre dovranno soffrire e morire prima di arrivare a una legge che ci tuteli?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!