Iscriviti

Operata a 104 anni in piedi 48 ore dopo. Il suo segreto? Due birre al giorno

Una signora ultracentenaria si è operata per una protesi all'anca. In piedi dopo 48 ore ha conquistato l'intero reparto, e ha deciso così di svelare il suo segreto per mantenersi in forma.

Cronaca
Pubblicato il 29 settembre 2018, alle ore 10:07

Mi piace
2
0
Operata a 104 anni in piedi 48 ore dopo. Il suo segreto? Due birre al giorno

Una caduta accidentale quella di una signora di Taranto di ben 104 anni. Un incidente che le ha provocato la rottura del femore, obbligandola così ad un intervento davvero rischioso per l’età della paziente.

Il motivo che ha spinto questa storia a fare il giro d’Italia, è la forza d’animo di questa signora, che non solo ha superato a gonfie vele l’intervento, ma ha conquistato l’intero reparto dell’ospedale, dispensando consigli su come arrivare in forma alla sua età.

L’intervento e la prognosi

L’ospedale SS. Annunziata di Taranto ha dovuto affrontare un intervento delicato, che purtroppo non sempre risulta efficace su persone anziane; eppure la protesi all’anca che hanno impiantato sulla donna, è andata benissimo. La 104enne, dopo appena 48 ore dall’intervento, è scesa dal letto dell’ospedale chiedendo di andare a casa poichè aveva molte cose da fare.

La signora ha fatto ridere e ha conquistato il cuore dell’intera equipe della Struttura di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale. Arrivata qualche giorno fa in Pronto Soccorso per la caduta che le ha provocato la rottura del femore, l’intervento è stato eseguito quasi subito, ed ora la 104enne è già pronta per ritornare a casa.

Il segreto dell’eterna giovinezza

La signora durante la sua permanenza in ospedale, ha risposto alle molte domande che le sono state rivolte. Vista la sua età e la sua energia che sembra non finire mai, la curiosità sul suo segreto per rimanere sempre così giovane era tanta. Anche in questo caso la donna ha risposta con la sua bella voce vivace: “mangiare di tutto e bere due birre al giorno“. Ma non si è fermata qui! La signora ha anche svelato che la famosa birra che sembrerebbe essere l’elisir di lunga vita, è proprio una birra prodotta nella sua bella Taranto.

Anche il direttore generale dell’Asl di Taranto è sceso in reparto per congratularsi con l’intera equipe per il lavoro svolto, e per salutare e conoscere la signora che con grande spirito e forza d’animo, ha superato un intervento tanto delicato per la sua età, ed ora è pronta a lasciare quelle mura ospedaliere per riprendere in mano la sua amata vita.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Avremmo bisogno di più storie di questo genere. Storie che ci facciano sorridere e che ci ricordino che la vita è preziosa, che va abbracciata e non va gettata per motivi di droga, di litigi sciocchi o qualsiasi alto motivo che potrebbe spingerci a fare gesti assurdi che mettono fine alla nostra vita o a quella di qualcun altro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!