Iscriviti
Roma

Omicidio Vannini: la Cassazione conferma le condanne per i Ciontoli

Caso Marco Vannini: la Cassazione conferma le condanne alla famiglia Ciontoli, che già da questa sera si costituirà in carcere. Grande commozione per la mamma Marina e il papà Valerio. "Giustizia è stata fatta".

Cronaca
Pubblicato il 3 maggio 2021, alle ore 21:56

Mi piace
0
0
Omicidio Vannini: la Cassazione conferma le condanne per i Ciontoli

Omicidio Vannini: condanne confermate per i componenti della famiglia Ciontoli e applausi scroscianti alla lettura della sentenza. Il rigetto dei ricorsi degli imputati è stato accolto da urla di gioia e alla lettura della sentenza è scoppiato un grande e sentitissimo applauso dalla piccola folla presente e formata dai famigliari e dagli amici di Marco Vannini, morto nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2015 nella casa della famiglia Ciontoli a Ladispoli.

La Cassazione conferma le condanne per l’omicidio del giovane Marco Vannini: 14 anni ad Antonio Ciontoli e 9 anni e quattro mesi alla moglie Maria Pezzillo e ai figli Martina e Federico. La quinta sezione penale, dunque, ha confermato la sentenza dello scorso 30 settembre che condannava l’ex militare per omicidio con dolo eventuale e il resto dei famigliari per concorso anomalo.

Una conferma in cui credeva fortemente la signora Marina, la mamma di Marco, che visibilmente commossa dopo l’ufficializzazione del rigetto dei ricorsi e tanti anni in cui ha aspettato questo momento, ha dichiarato: “Ci siamo battuti per 6 anni, la paura c’è sempre ma ci abbiamo creduto fino alla fine. Ora giustizia è fatta!”.

“Sono contento che finalmente è stata fatta giustizia per Marco. Gli avevamo promesso un mazzo di fiori se fosse stata fatta giustizia e domani è la prima cosa che farò”– ha commentato, invece, il papà Valerio.

Dopo sei lunghi anni, finalmente giustizia è stata fatta sul caso Vannini. Così, anche gli amici e i conoscenti di Marco, accorsi in Piazza Cavour davanti la sede della Cassazione per ascoltare la lettura della sentenza definitiva, hanno voluto sottolinearlo cambiando le scritte dei cartelli da “Giustizia per Marco” a “Giustizia è stata fatta”. Già da questa sera Antonio Ciontoli, la moglie e i due figli si trasferiranno in carcere, come annunciato dall’avvocato Gian Domenico Caiazza.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Juary Santini

Juary Santini - Una bellissima notizia. Finalmente giustizia è stata fatta per Marco Vannini, giovane che oggi poteva essere ancora con noi. Sono felice per i genitori che hanno dovuto attendere e pazientare così tanto per questo momento, anche se il dolore per l'incolmabile perdita non li abbandonerà mai. Però, possono essere fieri di aver combattuto e vinto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!