Iscriviti

Novara: pallonata colpisce il torace. 13enne in rianimazione

Giocava a calcio con gli amici, in un parco pubblico, quando una pallonata all'altezza del cuore ha fermato per qualche istante il battito cardiaco. Ora è in rianimazione.

Cronaca
Pubblicato il 15 aprile 2019, alle ore 07:14

Mi piace
6
0
Novara: pallonata colpisce il torace. 13enne in rianimazione

E’ successo ieri pomeriggio, 14 aprile 2019, a Gozzano, Novara. Un ragazzino di 13 anni, mentre giocava con gli amici, è stato colpito, all’altezza del cuore, da una pallonata che gli ha provocato un arresto cardiaco.

Soccorso subito dagli amici e dagli adulti presenti al parco, ora si trova all’ospedale Regina Margherita di Torino; le sue condizioni sono piuttosto gravi. Pare che il ragazzino avesse già manifestato problemi cardiaci.

Il fatto

E’ finita in tragedia una partita di calcio improvvisata tra amici in un piccolo comune piemontese non distante dal lago d’Orta. Una pallonata ha colpito il torace di un ragazzino che si è accasciato improvvisamente a terra; agli occhi degli amici, sembrava privo di vita.

I compagni di gioco, sebbene spaventati, hanno immediatamente richiamato l’attenzione degli adulti presenti nel parco. Accorsi, questi ultimi hanno chiamato i soccorsi del 118 che sono riusciti a rianimare il ragazzino; viste le sue gravi condizioni, però, hanno deciso di trasportarlo in elisoccorso all’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Il 13enne adesso si trova nel reparto di Rianimazione ed è seguito dal personale medico. La pallonata, lanciata in modo casuale, avrebbe provocato una breve interruzione del battito. La prognosi non è ancora stata sciolta ed i medici stanno cercando di comprendere per quanto tempo il battito del suo cuore si è arrestato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso alla gioia dei ragazzini che giocano a calcio. Il pallone, si sa, corre di qua e di là, si cerca di lanciarlo lontano o vicino, con forza o con passaggio lento, cercando tra i colori dei vestiti il compagno di squadra. L'avversario cerca d'interrompere il viaggio della palla e di farla sua, della sua squadra; è successo così, giocando come sempre.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!