Iscriviti
Milano

Notte di sangue a Milano: 45enne deceduto dopo aver aggredito i poliziotti, un agente ha sparato

L'uomo, di origine filippine, è deceduto dopo essere stato raggiunto dal colpo partito dalla pistola di un agente. Due poliziotti sono rimasti feriti. Il 45enne, intorno alle mezzanotte, girava per strada armato di un coltello e minacciava i passanti.

Cronaca
Pubblicato il 23 febbraio 2021, alle ore 11:43

Mi piace
0
0
Notte di sangue a Milano: 45enne deceduto dopo aver aggredito i poliziotti, un agente ha sparato

Un uomo di origini filippine di 45 anni è morto nella notte tra il 22 e il 23 febbraio a Milano dopo aver aggredito alcuni agenti della Polizia di Stato. Secondo quanto riferiscono i media locali, il soggetto girava per strada armato di un coltello e di una mazza, e con tali oggetti contundenti minacciava i passanti. A lanciare l’allare sono stati i residenti della zona in cui è avvenuto il fatto di cronaca, ovvero via Sulmona, una zona centrale del capoluogo meneghino situata tra piazzale Bologna e via Varsavia

Erano le 00:17 quanto le volanti della Polizia sono arrivate. Gli agenti sono stati guidati dalla gente del posto per cercare di individuare il 45enne: le persone hanno segnalato dalle finestre delle loro abitazioni che l’uomo si era nascosto dietro ad una siepe. A quel punto gli uomini in divisa sono entrati in azione, cercando di fermarlo. Il 45enne però ha dato in escandescenza, scagliandosi contro i poliziotti della volante Forlanini e aggredendoli con un grosso coltello

Un agente ha sparato

I poliziotti hanno fatto veramente di tutto per cercare di fermarlo, usando il manganello. La furia del 45enne però non si placava, anzi quest’ultimo si è poi scagliato contro il capo pattuglia della volante Monforte, che nel frattempo era arrivata in soccorso dei colleghi. Il capo pattuglia è caduto a terra battendo la testa, poi il 45enne gli si è lanciato sopra con il coltello. L’agente ha quindi sparato diversi colpi di pistola nel tentativo di difendersi, colpendo a morte l’uomo. 

Immediata la chiamata al 118, giunto sul posto con tre ambulanze e un’automedica. Gli agenti feriti sono stati trasportati in codice giallo presso l’ospedale Policlinico di Milano, mentre per il 45enne si è capito subito che non ci fosse nulla da fare. La notizia viene confermata anche dall’Azienda regionale di emergenza urgenza.

Adesso sul caso farà luce della magistratura. Le indagini sono dirette dalla Squadra Mobile di Milano, coordinata da Marco Calì. Il 45enne ferito a morte dal poliziotto aveva già precedenti di natura penale, ovvero reati per droga e contro la persona. Nelle prossime ore si potranno conoscere ulteriori dettagli su questo episodio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio davvero assurdo quello avvenuto a Milano nella notte appena trascorsa. Sul caso farà sicuramente luce l'autorità giudiziaria. Il poliziotto che ha sparato si è difeso dalla brutale aggressione del 45enne filippino, che stava rappresentando anche un pericolo per i passanti. L'episodio si è verificato nell'orario del coprifuoco sanitario Covid-19.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!