Iscriviti

Notte di follia nel Salento: bar aperto oltre l’orario consentito a Nardò, multe anti Covid per tutti

Per il titolare del locale 1.000 euro di multa e 400 euro ad ogni avventore. Assembramenti anche a Brindisi nella serata di sabato, preoccupa la movida. Controlli serrati in tutte le città anche oggi 28 febbraio, marine prese d'assalto.

Cronaca
Pubblicato il 28 febbraio 2021, alle ore 18:05

Mi piace
1
0
Notte di follia nel Salento: bar aperto oltre l’orario consentito a Nardò, multe anti Covid per tutti

Il Covid-19 e le sue varianti non fermano la movida nelle principali città italiane. Nelle ultime 24 ore, da Nord a Sud, migliaia di persone, soprattutto giovanissimi, si sono riversati per le strade creando numerosi assembramenti. Seppure è comprensibile la voglia di uscire e stare all’aria aperta, non è certamente un comportamento rispettoso creare assembramenti di questo tipo in un periodo di emergenza sanitaria. Encomiabile il lavoro delle forze dell’ordine, che sono intervenute su tutto il territorio nazionale per sciogliere ogni possibile situazione di pericolo. Ed è quanto accaduto a Nardò, in provincia di Lecce, dove la serata di sabato 27 febbraio è finita male sia per il titolare di un locale che per gli avventori. 

Nella fattispecie, i carabinieri della locale stazione, sono chiamati da alcune persone che segnalavano un assembramento davanti ad un locale della zona che a quell’ora avrebbe dovuto essere già chiuso al pubblico e lavorare solo da asporto o con consegna a domicilio. In Puglia, attualmente zona gialla, è consentito sedersi ai tavolini dei bar dalle 5:00 alle 18:00 in un massimo di 4 persone se non conviventi. Quando i militari sono intervenuti nel bar di Nardò quest’orario era stato già superato. 

Avventori all’esterno del locale

Svariati clienti si trovavano all’esterno del locale,  per cui i militari hanno cheisto a questi ultimi che cosa ci facessero a quell’ora fuori da casa e per giunta all’esterno di un locale di ristorazione. In totale erano 19 le persone fuori dal bar e per tutti loro è scattata una sanzione amministrativa di 400 euro per il mancato rispetto della normativa anti Covid. Stessa sorte anche per il titolare, a cui però, vista la grave violazione, è stata comminata una multa di 1.000 euro

I carabinieri di Nardò sono stati coaduvati nell’operazione dai colleghi di Galatone. Ci è voluto infatti diverso tempo per identificare tutti i presenti che stazionavano fuori dal locale. Tra l’altro pare che queste persone non stessero neanche rispettando la distanza di sicurezza prevista dai protocolli anti Covid emanati dalle autorità sanitarie locali e nazionali. 

Sia nella giornata di ieri, sabato 27 febbraio, che nella mattinata di domenica 28, le città italiane sono state prese d’assalto da migliaia di persone, anche e soprattutto da giovanissimi, che hanno creato a volte situazioni di pericolo prontamente circoscritte e siolte dalle forze dell’ordine. In Puglia le località di mare sono state inondante di gente, visto anche il bel tempo e il tiepido sole dal sapore prettamente primaverile. A Brindisi un altro sabato sera di assembramenti è stato tenuto a bada dalla Polizia Locale e dagli agenti della Polizia di Stato, che ha sciolto le situazioni di maggior rischio e multato i responsabili delle violazioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Ancora episodi di assembramento in una località italiana. Nel nostro Paese nel weekend appena trascorso sono state molte le situazioni di pericolo contagio da Covid-19 che si sono verificate. Per questo i controlli proseguiranno serrati anche nei prossimi giorni. Non è ancora il momento di abbassare la guardia contro questa terribile malattia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!