Iscriviti
Venezia

Nonnino ruba barrette di cioccolato in un supermercato: "Voglio regalarle ai nipotini, non ho soldi"

L'uomo si è giustificato così davanti alla vigilanza del supermercato e ai carabinieri giunti sul posto. I militari hanno pagato di tasca loro la merce, invitando l'anziano a non fare più un gesto del genere. L'episodio nelle scorse ore a Mirano (Venezia).

Cronaca
Pubblicato il 29 gennaio 2021, alle ore 17:27

Mi piace
2
0
Nonnino ruba barrette di cioccolato in un supermercato: "Voglio regalarle ai nipotini, non ho soldi"

Quella che arriva da Mirano, in provincia di Venezia, è un episodio che ci fa capire quali siano le grosse difficoltà della gente in questo delicato periodo storico. Un anziano nonnino si è recato in un discount della zona per fare la spesa: la sua intenzione era comperare delle cioccolate da regalare ai suoi nipotini, che doveva andare a prendere a scuola di lì a breve. Purtroppo non aveva i soldi per pagarle, per cui ha deciso di compiere un furto, pur sapendo che stava commettendo un illecito. Superate le casse l’anziano è uscito, ma è stato pizzicato dagli addetti della vigilanza che lo hanno fermato, facendogli vuotare le tasche.

Il nonnino è rimasto senza parole, e costernato ha spiegato che quelle cioccolate erano un regalo per i suoi nipotini che lo stavano aspettando all’uscita della scuola. “Non ho i soldi” – così avrebbe spiegato l’anziano al personale della struttura, che nel frattempo aveva già chiamato i carabinieri della locale stazione. I militari dell’Arma sono giunti immediatamente sul posto per capire che cosa fosse successo. Davanti a quella scena però, e soprattutto dopo aver ascoltato il racconto dell’anziano, gli agenti hanno deciso di non procedere oltre. 

I carabinieri hanno pagato la merce

Il personale ha deciso di non sporgere denuncia contro l’anziano, in quanto il furto era stato compiuto per motivi di bisogno. Vista la situazione i militari hanno messo mano al portafoglio, pagando la merce sottratta illecitamente dall’anziano. Dal canto loro i militari hanno invitato l’uom a non compiere più un gesto del genere, e di rivolgersi al personale della struttura o alle forze dell’ordine semmai avesse avuto bisogno. Il nonnino ha quindi ringraziato tutti per la comprensione.

Alla fine l’anziano ha raggiunto i suoi nipotini all’uscita della scuola regalando loro i dolciumi per cui vanno ghiotti. L’episodio è tra l’altro avvenuto in piena mattinata, quando il negozio era pieno di clienti che stavano facendo la spesa. La vicenda in questione colpisce soprattutto per la grande umanità mostrata nei confronti dell’anziano dal personale della struttura e dagli stessi carabinieri, che come sempre in questi frangenti non battono ciglio quando si tratta di aiutare le persone più sfortunate. 

La notizia è diventata virale in breve tempo e ne hanno parlato i maggiori giornali nazionali. Per motivi di privacy le generalità del nonnino non sono state rese note, questo anche per proteggere l’identità dei suoi famigliari ma anche per la delicatezza della vicenda. Sono molte, purtroppo, le persone che in questo periodo in cui l’Italia sta facendo i conti con la pandemia vivono in uno stato di indigenza tanto grave da dover chiedere aiuto ai famigliari oppure alle autorità locali. Così grave da non potersi permettere neanche un regalino per i propri cari. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una bellissima storia di solidarietà quella che arriva da Merano, dove questo nonnino è stato graziato sia dal personale del supermercato che dagli stessi carabinieri. Davanti a storie simili non si può far finta di nulla. Sono molte le persone che vivono un grande disagio sociale ed economico in questo periodo storico, e bisogna aiutarle a tutti i costi. Un grazie all'Arma dei carabinieri, sempre pronta ad aiutare i più deboli e le persone più sfortunate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!