Iscriviti

Nigeria: una sposa bambina si vendica ed uccide il marito

Una sposa bambina di 14 anni, costretta a sposare un uomo di 21 anni più grande di lei, ha deciso di uccidere il marito ed alcuni amici con del veleno per topi. Interrogata ha subito collaborato ma rischia un'accusa di omicidio colposo

Cronaca
Pubblicato il 14 aprile 2014, alle ore 19:33

Mi piace
0
0
Nigeria: una sposa bambina si vendica ed uccide il marito

Il fenomeno delle spose bambine in molti paesi è una vera e propria piaga. Bambine dai 10 ai 14 anni circa che vengono promesse in sposa dalla propria famiglia ad uomini molto più grandi di loro. Finora queste bambine avevano sempre subito il loro destino consce del fatto che ribellarsi era impossibile. Una di loro, però, ha avuto la meglio.

Una sposa bambina di 14 costretta a sposarsi in Nigeria ha ucciso il marito e tre suoi amici mettendo del veleno per topi nel loro pasto. Wasila Umaru, questo il nome della piccola, si era sposata la settimana scorsa con Umaru Sani, un uomo di ben trentacinque anni. Durante un festeggiamento con degli amici invitati dal neo marito, però, la ragazzina ha deciso di condire il loro riso con una sostanza che gli è stata fatale, del veleno per topi appunto.

Il marito e due amici sono morti il giorno stesso, mentre un altro sarebbe morto in ospedale poco dopo. La ragazzina, pressata dagli agenti che si sono occupati del caso, ha subito confessato di aver acquistato il veleno e di averlo mescolato poi al cibo degli uomini.

Il sovraintendente di polizia Musa Magaji Majia ha riferito che la quattordicenne ha confessato di aver commesso il crimine ed ha detto di averlo fatto perché era stata costretta a sposare un uomo più grande di lei di ben 21 anni che non amava. Al momento la ragazzina sta collaborando con gli inquirenti, ma con molta probabilità dovrà subire le conseguenze di un’accusa di omicidio colposo.

Il fenomeno delle spose bambina, in Nigeria come in altri paesi, è legato, spesso, a fattori economici dal momento che un matrimonio di questo tipo frutta alla famiglia della sposa una buona somma, oltre che significa una bocca in meno da sfamare. Le piccole spose, inoltre, hanno spesso delle gravidanze difficili e muoiono durante il parto, una delle principali cause di morte per le ragazze tra i 15 ed i 19 anni nei paesi dove questo fenomeno è diffuso. Inoltre, le ragazzine, secondo l’International Center for Research on Women, hanno maggiore probabilità di contrarre l’AIDS o di essere vittime di violenze domestiche.

A questo si aggiunge il fatto che, spesso, i mariti chiedono il divorzio quando le mogli sono un po’ più cresciute per poter sposare un’altra ragazzina, lasciando così le ex mogli in gravi difficoltà.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!