Iscriviti
Napoli

Neonato di 5 mesi muore a Castellammare di Stabia: ipotesi virus sinciziale

Un neonato di cinque mesi è morto all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, nel Napoletano, per problemi respiratori. Sul corpicino è stata disposta l'autopsia. Si teme che la causa del decesso possa essere un virus sinciziale.

Cronaca
Pubblicato il 9 novembre 2021, alle ore 17:23

Mi piace
0
0
Neonato di 5 mesi muore a Castellammare di Stabia: ipotesi virus sinciziale

Un neonato di soli cinque mesi è morto all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, per problematiche respiratorie. 

Il piccolo era ricoverato dal 6 novembre nel nosocomio stabiese, ed è spirato poco dopo le 11.30 di questa mattina. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei medici: il piccolo, intubato, non ha retto alla manovra di intubazione, fanno sapere dalla Direzione Sanitaria.

La vicenda

È morto purtroppo dopo due giorni di ricovero il piccolo Giuseppe, il bimbo di 5 mesi di Pimonte, in provincia di Napoli, sui Monti Lattari, contagiato dal virus sinciziale Vrs (Virus respiratorio sinciziale), l’infezione respiratoria che sta colpendo molti neonati in questi giorni, per la quale non esistono cure, solo terapie di supporto.

Giuseppe era stato ricoverato il 6 novembre scorso presso l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. È deceduto purtroppo ieri, lunedì 8 novembre, a seguito di complicazioni, dopo essere stato intubato. I medici hanno cercato in tutti i modi di salvargli la vita, ma non ce l’ha fatta.

Aperta un’inchiesta: il corpo del bimbo sarà sottoposto all’esame autoptico, per fare massima chiarezza sulla vicenda.Giuseppe era il secondo figlio di una coppia molto giovane originaria di Pimonte, Monti Lattari. Era arrivato all’Ospedale di Castellammare un paio di giorni fa ed era stato subito sottoposto alle prime cure.

Purtroppo, in questo periodo il virus sinciziale sta colpendo moltissimi bambini, soprattutto neonati, nei quali può provocare complicazioni respiratorie come le bronchioliti. I reparti pediatrici del Santobono e del San Leonardo registrano molti casi di ricoveri. Il virus è lo stesso che ha colpito tempo fa la piccola Vittoria, la figlia di Fedez e Chiara Ferragni, che ora sta meglio.

Il suo caso ha contribuito a far conoscere questo virus che quest’anno, secondo gli esperti sanitari, si è presentato in anticipo rispetto al periodo normale che inizia a fine novembre.L’anno scorso gli effetti furono attenuati grazie alle misure anti-Covid, come le zone rosse, l’uso delle mascherine, i divieti di assembramento e il lavaggio frequente delle mani, che oltre al limitare la diffusione del Coronavirus, hanno ridotto anche quella degli altri virus, come il sinciziale, appunto, e l’influenza stagionale.

L’ospedale San Leonardo è saturo di ricoveri di bambini molto piccoli (sono 5 i pazienti attualmente accolti nel reparto di Neonatologia.) Hanno tutti da 1 a 30 giorni.La cartella clinica è stata sequestrata, ha spiegato la Direzione sanitaria, e anche il corpicino del bimbo sarà sottoposto questa mattina ad autopsia, per dare seguito all’indagine aperta su quanto accaduto. Sul caso indagano i carabinieri. Nelle stesse ore, un altro bambino di 11 mesi, purtroppo, è deceduto all’Ospedale Sant’Andrea de La Spezia per una probabile insufficienza respiratoria dovuta sempre al virus sinciziale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una notizia che lascia profonda tristezza in tutti noi, quella di questo povero neonato di soli cinque mesi, morto all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, per problematiche respiratorie dovute al terribile virus sinciziale che sta combinando una strage e mi auguro che venga eliminato al più presto. Sono vicina, seppur virtualmente, al dolore dei suoi cari a cui porgo le mie più sentite condoglianze.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!