Iscriviti

Negoziante fa pagare 10€ per provare abiti e scarpe

Un negoziante fa pagare 10€ per provare abiti e scarpe nel suo negozio, a suo dire, per scoraggiare i finti clienti che entrano solo per provare e poi acquistare su internet.

Cronaca
Pubblicato il 29 dicembre 2018, alle ore 06:41

Mi piace
8
0
Negoziante fa pagare 10€ per provare abiti e scarpe

Con il diffondersi degli acquisti online sono cambiate le abitudini per fare shopping risparmiando tempo e denaro. Questo tipo di acquisto, però, ha anche qualche svantaggio: non si sa mai quale taglia o quale numero di scarpe prendere. Così in molti, per essere sicuri di non sbagliare, entrano nei negozi per provare i capi, non acquistano nulla e poi ordinano sul web risparmiando. 

Questa cattiva abitudine la conosce bene un negoziante di Sarzana, in provincia di La Spezia. Giulio Soresina, che gestisce due negozi in centro città da ben 33 anni, è oramai stanco di questa abitudine di alcuni presunti clienti. Per questo motivo, ha deciso di introdurre un’iniziativa che sta facendo molto discutere.

La tariffa 

Giulio Soresina, infatti, ha deciso di introdurre una tariffa di 10 euro per chi prova abiti e scarpe e poi non acquista nulla. L’iniziativa è stata anche pubblicizzata con tanto di cartello sulla vetrina del suo negozio.

È lo stesso imprenditore a dichiarare che la sua iniziativa è una provocazione, un modo per tenere lontano dal suo negozio i furbetti. L’uomo racconta di non portene più; oramai c’erano clienti che ritornavano anche più volte, sempre senza acquistare nulla, facendogli perdere solo del tempo. Addirittura una mattina, nel suo negozio è entrato uno di quei clienti furbetti che ha provato 14 paia di scarpe senza comprarne nemmeno uno.

Infine, il commerciante ci tiene a precisare che i clienti che lasciano i 10 euro, saranno rimborsati della somma se acquisteranno l’articolo provato ed otterrano un ulteriore sconto su un acquisto da fare entro un mese. L’uomo ha fatto notare che da quando è partita questa iniziativa molti finti clienti sono andati via, mentre le vendite sono aumentate. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Elisabetta Monda

Elisabetta Monda - Posso comprendere l'esasperazione di questo negoziante per alcuni finti clienti furbetti, ma non trovo giusta l'iniziativa nei confronti di chi magari prova un abito o un paio di scarpe e alla fine non compra nulla perché scopre che non gli stanno bene. Alla fine non riesce ad acquistare quello che magari desiderava e ci perde anche dei soldi.

Lascia un tuo commento
Commenti
Anna Maria Pisciotta
Anna Maria Pisciotta

29 dicembre 2018 - 11:03:34

Ha ragione. Il problema è reale. Temo però non entrino proprio più nel suo negozio però

0
Rispondi