Iscriviti

‘Ndrangheta arrestato boss latitante Farao

Arrestato il boss latitante della 'ndrangheta Silvio Farao; evasione Gallarate fermata la fidanzata di Antonio Cutrì morto durante l'evasione del fratello Domenico; nessuna notizia sul boss evaso

Cronaca
Pubblicato il 11 febbraio 2014, alle ore 18:47

Mi piace
0
0
‘Ndrangheta arrestato boss latitante Farao

I carabinieri di Crotone hanno arrestato il boss latitante Silvio Farao, ritenuto il capo dell’omonima famiglia operante a Cirò. Farao era nell’elenco dei ricercati più pericolosi d’Italia. Latitante dal 2008, il boss era stato condannato all’ergastolo in primo e secondo grado.

Farao 66 anni, è stato individuato e arrestato in un’abitazione rurale situata in piene campagna nel territorio di Cariati, Cosentino al confine con la provincia di Crotone . Il boss si è arreso alle forze dell’ordine senza opporre resistenza.

Per quanto riguarda invece l’altro boss sempre della ‘ndrangheta evaso a Gallarate, nessuna novità su dove possa essersi rifugiato il boss. Nella giornata di ieri è stata fermata dai carabinieri Carlotta Di Lauro, fidanzata di Antonio Cutrì, fratello di Domenico il detenuto evaso lunedì davanti al carcere di Gallarate. Antonio è rimasto ucciso nella sparatoria precedente la fuga del fratello.

La donna, scomparsa dopo l’evasione assieme al figlio di 5 anni, è stata portata al comando provinciale dei carabinieri di Varese. Nelle scorse ore era tornata nella casa dei genitori a Cuggione, nel Milanese. In precedenze era stato fermato anche l’altro fratello Cutrì Daniele.

Le forze dell’ordine stanno cercando di fare terra bruciata intorno al boss, in modo che non possa ricevere aiuto dai suoi familiari. Nei giorni scorsi la madre del boss evaso rispondendo alle domande dei carabinieri aveva detto di non sapere dove fosse scappato il figlio, e che anche se l’avesse saputo non lo avrebbe mai detto alle forze di polizia, anzi la donna esortava il figlio a fuggire in memoria del fratello Antonio che era morto per farlo evadere. La sparizione per alcuni giorni proprio della fidanzata di Antonio Cutrì potrebbe significare che la donna potrebbe essere è venuta in contatto col boss evaso, ecco il motivo del suo fermo.

La cattura invece del boss latitante Silvio Farao, rappresenta un duro colpo per la ‘ndrangheta, segno che le forze dell’ordine stanno ben lavorando per la cattura di tutti i boss latitanti. Tanti i successi ottenuti dalle forze dell’ordine negli ultimi anni sotto questo punto di vista.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!