Iscriviti

Nasconde la madre deceduta per giorni in un congelatore: non voleva separarsi da lei

Sono ancora in corso le indagini dei carabinieri attorno all'episodio che si è verificato ieri 22 novembre a Ceglie Messapica (Brindisi), dove un 55enne ha nascosto per giorni il corpo della madre deceduta per cause naturali in un congelatore.

Cronaca
Pubblicato il 23 novembre 2022, alle ore 15:07

Mi piace
0
0
Nasconde la madre deceduta per giorni in un congelatore: non voleva separarsi da lei

Ascolta questo articolo

Quella che arriva da Ceglie Messapica (Brindisi), e di cui vi abbiamo già dato conto in un altro articolo, è una storia straziante e che ha provocato nello stesso tempo sgomento in tutta la provincia e nella stessa cittadina pugliese, ma non solo. Come si sa nel pomeriggio del 22 novembre i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, competenti per territorio, hanno trovato il corpo di una 82enne, Maria Prudenzia Bellanova, all’interno di congelatore a pozzetto situato in una abitazione di campagna in contrada Galante-Minzella

L’allarme era stato lanciato da alcuni parenti della donna, che viveva in casa assieme al figlio 55enne, invalido civile. Circa una settimana fa, come dichiarato dallo stesso figlio, l’anziana madre è venuta a mancare per cause naturali. Ma il 55enne, per paura, ha preferito non contattare nessuno e quindi dopo aver vegliato la madre per un giorno l’ha messa nel frigorifero a pozzetto. Lì dove è stata poi trovata dai carabinieri. 

I dettagli emersi in queste ore

Quando i carabinieri si sono recati nell’abitazione hanno subito visto che la signora non era lì, per cui hanno chiesto spiegazioni al figlio, che avrebbe mostrato lui stesso il cadavere della donna all’interno del frigorifero. A questo punto sul luogo del fatto di cronaca si sono precipitati il medico legale e gli altri militari dell’Arma per effettuare i rilievi del caso.

Il 55enne è stato prelevato dall’abitazione e portato in caserma per essere sottoposto ad interrogatorio. Dinanzi ai militari l’uomo, visibilmente scosso e provato dalla vicenda, si è presentato assieme al suo avvocato, Aldo Gianfreda. Ai carabinieri avrebbe detto di aver avuto paura ad avvisare i famigliari, in quanto credeva che questi ultimi lo avessero rimproverato per non aver assistito la mamma nel migliore dei modi. Il 55enne è invalido civile da alcuni anni a causa di un incidente stradale in cui è stato coinvolto. 

E non sembra essere neanche economico il movente del gesto del 55enne, che a causa della sua disabilità riceve una pensione. L’uomo, come da lui dichiarato, avrebbe agito in questa maniera in quanto voleva restare vicino alla donna che lo aveva accudito da sola in tutti questi anni. Sul posto sono giunte poi alcune nipoti della donna. In attesa che venga fissato l’esame autoptico il corpo della donna è stato trasportato ieri sera presso l’obitorio dell’ospedale “Camberlingo” di Francavilla Fontana. Solo attraverso l’autopsia si capiranno le cause del decesso. Il figlio nel frattempo è stato denunciato per occultamento di cadavere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come i drammi possano avvenire dovunque, quella che arriva da Ceglie Messapica è una storia straziante che ha fatto scalpore in tutta Italia. Il 55enne è stato denunciato per occultamente di cadavere, la morte della donna sarebbe avvenuta per cause naturali alcuni giorni addietro, sul suo corpo non ci sarebbero appunto segni di violenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.