Iscriviti
Napoli

Napoli, va a lavoro e muore improvvisamente accasciandosi a terra: Caivano piange un 36enne

La vittima è Giuseppe Galasso, di Caivano, in provincia di Napoli. L'uomo negli scorsi giorni si era recato a vedere il posto in cui doveva andare a lavorare, ma improvvisamente si è sentito male cadendo a terra privo di sensi. Oggi svolti i funerali.

Cronaca
Pubblicato il 27 novembre 2021, alle ore 16:55

Mi piace
0
0
Napoli, va a lavoro e muore improvvisamente accasciandosi a terra: Caivano piange un 36enne

La comunità di Caivano, in provincia di Napoli, è ancora in lutto per quanto accaduto negli scorsi giorni quando Giuseppe Galasso, 36 anni, è morto improvvisamente mentre si recava per vedere il suo posto di lavoro. Il giovane era molto noto in zona e con tanti sacrifici si era costruito una splendida famiglia. Faceva lavori edili, per questo il giorno in cui ha perso la vita era uscito di casa e si era recato a Roccarainola, giusto per andare a vedere sempicemente alcune opere che poi avrebbe concretizzato con il suo lavoro.

Arrivato sul posto tutto sembrava procedere per il meglio, quando all’improvviso il giovane si è accasciato a terra privo di sensi. I presenti, sotto shock, hanno cercato di rianimarlo in tutti i modi e hanno chiamato immediatamente i soccorsi. Per Giuseppe però non vi è stato nulla da fare. All’arrivo dei sanitari era già spirato. Il 118 ha provato a rianimarlo per diverso tempo. Tanto il dolore nella comunità di Caivano, dove tutti conoscevano Giuseppe.

Lascia moglie e due bambini

Come detto in apertura il 36enne aveva formato una bellissima famiglia. Lascia la moglie Tonia, distrutta dal dolore, e i suoi due figli piccoli. Di lui sono stati forniti tutti giudizi positivi, sui social tante persone si sono strette attorno alla famiglia salutando per l’ultima volta Giuseppe Galasso con un messaggio.

Nella mattinata di oggi 27 novembre si sono tenuti i funerali della vittima. Le esequie sono cominciate alle ore 10:00. “Mi si è gelato il sangue quando ho saputo. Quante volte ci incontravamo sulle scale, io rientravo e tu uscivi per andare a lavoro. Proteggi costantemente tua moglie, prenditi cura della dolcezza di tua figlia e sii sempre l’angelo custode del tuo piccolo pargoletto” – così ha scritto un amico. 

In questo ultimo periodo sono moltissime le persone che stanno perdendo la vita per cause che sono ancora tutte in corso di accertamento. Spesso si tratta di malori improvvisi. Le vittime si accasciano a terra e non danno più segni di vita. Nelle scorse ore la 18enne Nancy Strocchia è morta improvvisamente a Saviano, sempre in provincia di Napoli: il fatto ha scioccato l’intera comunità e i suoi compagni di Liceo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Ancora una morta improvvisa in Italia. Ormai non si contano più gli episodi del genere che stanno accadendo nel nostro Paese. Su questi decessi bisogna fare assolutamente chiarezza, i casi sono troppi e c'è sicuramente qualcosa che sta scatenando questi decessi. Le autorità devono fare necessariamente chiarezza, spesso si tratta di persone sane e giovanissime.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!