Iscriviti
Napoli

Napoli, tragedia a Torre del Greco: figlio 33enne uccide la mamma colpendola con pugni e a colpi di cacciavite

Il dramma si è verificato questa mattina 23 novembre alle prime luci dell'alba, il giovane sarebbe stato affetto da problemi psichiatrici. A dare l'allarme sono stati i vicini di casa che hanno allertato la polizia.

Cronaca
Pubblicato il 23 novembre 2020, alle ore 19:02

Mi piace
4
0
Napoli, tragedia a Torre del Greco: figlio 33enne uccide la mamma colpendola con pugni e a colpi di cacciavite

Una tragedia si è verificata all’alba di oggi 23 novembre a Torre del Greco, in provincia di Napoli. Secondo quanto riferiscono i media locali e nazionali, in particolare il quotidiano Repubblica, un ragazzo di 33 anni ha ucciso sua madre colpendola con un cacciavite. Il giovane si sarebbe accanito sulla donna anche con calci e pugni, almeno così riporta anche Napoli Today.

A dare l’allarme sono stati i vicini di casa, che hanno udito le urla della donna, per cui si sono preoccupati, intuendo che stesse succedendo qualcosa di spiacevole. Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia di Stato.

All’arrivo degli inquirenti l’omicidio era già avvenuto

Una volta arrivati sul luogo del fatto di cronaca gli agenti sono entrati in casa. Per la donna non vi è stato nulla da fare: erano troppo gravi le ferite riportate durante la colluttazione con il figlio, ed è morta in ambulanza, durante il trasporto all’ospedale Maresca. Il giovane è stato fermato poco dopo dai poliziotti, che adesso stanno cercando di ricostruire l’ambito familiare in cui è maturata la tragedia. Da quanto si apprende il 33enne soffriva di problemi psichiatrici. Prima del dramma pare che tra madre e figlio sia scoppiata una lite, i cui motivi sono ora al vaglio degli investigatori.

La vittima era un’operatrice scolastica

La donna uccisa dal figlio a Torre del Greco aveva 56 anni e prestava il suo servizio come collaboratrice scolastica Ata presso la scuola “Don Bosco-Francesco D’Assisi” sita sempre nella cittadina napoletana. Il luogo in cui è avvenuto l’omicidio si trova in viale dei Remaioli, una traversa privata di via Cesare Battisti.

La notizia dell’omicidio si è diffusa immediatamente in tutta Torre del Greco e nel resto della provincia, destando sgomento e incredulità tra gli abitanti. Il fatto è stato ripreso anche dai maggiori media nazionali. Non è escluso che adesso, con il passare delle ore, si possano conoscere ulteriori particolari su questa drammatica vicenda.

Il 33enne indiziato del delitto è stato ascoltato dai poliziotti. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti, che come già detto in precedenza in quest’articolo stanno cercando di ricostruire tutta la vicenda. Per motivi di privacy, ma anche per la delicatezza della vicenda, sia il nome del giovane che quello della 56enne non sono stati resi noti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una tragedia che ha sconvolto una comunità intera, quella di Torre del Greco appunto. Non è il primo episodio del genere che accade in Italia. Adesso spetterà agli investigatori chiarire quali siano state le cause che hanno portato una persona così giovane ad ammazzare la propria madre in questo modo. Davvero assurdo!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!