Iscriviti
Napoli

Napoli, spari al mercato di Mugnano: venditore ucciso tra la folla

E' morto un venditore ambulante presente al mercato di Mugnano. Gli spari in mezzo alla folla hanno lasciato sotto shock l'intera piazza: "è chiara la mano della camorra".

Cronaca
Pubblicato il 17 febbraio 2019, alle ore 09:27

Mi piace
2
0
Napoli, spari al mercato di Mugnano: venditore ucciso tra la folla

La città di Mugnano è ancora sotto shock per quanto è accaduto nella prima serata di sabato 16 febbraio, quando intorno alle 20 di sera un venditore ambulante è stato raggiunto da un proiettile alla testa, morendo sul colpo. La sparatoria è avvenuta in una zona molto frequentata, dove si trovano numerosi esercizi commerciali, tra i quali c’era anche quello in cui lavorava la vittima.

Ora è compito dei carabinieri indagare sul caso per fare chiarezza sull’omicidio. In molti però sospettano che il delitto sia opera della camorra, a causa delle modalità con cui è stata eseguito il crimine. A parlare è il sindaco di Mugnano, che racconta di una città completamente sconvolta.

Spari tra la folla

L’omicidio che ha sconvolto l’intera città di Mugnano è avvenuto intorno alle 20 di ieri sera, quando presso la piazza di Mugnano c’erano ancora molte persone. Tra i venditori presenti nella zona, famosa per i numerosi esercizi commerciali, c’era Giovanni Pianese, un venditore ambulante di pesce di 63 anni.

Secondo quanto ricostruito fino ad ora, uno sconosciuto avrebbe avvicinato Pianese presso l’incrocio tra via Mercato e via Aldo Moro, e successivamente avrebbe sparato un colpo di pistola alla testa dell’uomo, uccidendolo. Sul posto, insieme ai carabinieri, non appena ha appreso la notizia, è giunto anche il figlio di Pianese. 

A parlare della vicenda è stato il sindaco di Mugnano, che racconta di un città completamente sconvolta e incredula da quanto avvenuto, poiché era ormai da tempo che non avvenivano dei fatti tanto preoccupanti e tragici sul territorio. Secondo le modalità dell’omicidio, si teme che a sparare al 63enne sia stata la camorra; così, come afferma il sindaco, se ci fosse davvero la mafia ai vertici di questo delitto, sarebbe un fatto particolarmente preoccupante. I Carabinieri continuano ad indagare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Concordo con il sindaco di Mugnano. Dopo aver passato un periodo in cui queste vicende drammatiche stavano diminuendo, se a sparare al 63enne fosse stata davvero la camorra, renderebbe questo fatto molto preoccupante. Attendiamo di avere delle ulteriori notizie da parte dei carabinieri che ora stanno indagando sull'omicidio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!