Iscriviti
Napoli

Napoli, postino getta le lettere nella spazzatura invece di consegnarle: denunciato

Un postino è stato denunciato dalla polizia di Stato per violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza. I poliziotti erano stati avvicinati da una persona che ha riferito loro di aver visto il postino gettare via la corrispondenza in un cassonetto .

Cronaca
Pubblicato il 13 agosto 2021, alle ore 19:15

Mi piace
0
0
Napoli, postino getta le lettere nella spazzatura invece di consegnarle: denunciato

Un postino di 33 anni, A.C. le sue iniziali, ha gettato via tutta la corrispondenza che avrebbe dovuto consegnre in un cassonetto deirifiuti e per questo è stato denunciato dalla Polizia di Stato nel cuore di Napoli.

Gli agenti del commissariato Decumani, sono intervenuti, su disposizione della Centrale operativa, in via Angelo di Costanzo, tra via Marina e Borgo Orefici, dove sono stati avvicinati da una persona che ha riferito loro di aver visto un uomo con  addosso il gilet di poste italiane mentre gettava numerose lettere in un cassonetto di rifiuti. 

Gli accertamenti

I poliziotti hanno recuperato tutta la posta gettata nell’immondizia e si sono accertati  che era stata presa in consegna dal portalettere in questione, giànoto alle forze dell’ordine. Il 33enne, rintracciato, è stato denunciato alla competente Autorità giudiziaria per violazione ,sottrazione e sottrazione di corrispondenza.

La vicenda era già stata denunciata dal consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che ha pubblicato sui social un video, pubblicato dai cittadini, dove si vede un mucchio di corrispondenza gettata nella spazzatura. Borrelli ha scritto che se le accuse verranno confermate, il soggetto dovrà essere denunciato e licenziato. 

Per chiarire la questione verrà probabilmente, come richiesto da Borrelli, avviata un’indagine interna  per capire se il gettare la corrispondenza sia stata una pratica adottata da tempo dall’uomo o anche dai suoi colleghi. Poste Italiane ha fermamente condannato il comportamento del portalettere, informando che sul fatto è stata avviata immediatamente un’indagine interna per accertare la responsabilità del gesto e adottare gli opportuni provvedimenti del caso.

Poste Italiane ha garantito la massima collaborazione con magistratura e forze dell’ordine nell’accertamento delle responsabilità, precisando che le mele marce ci sono in tutte le faniglie e che in Poste Italiane vengono allontanate.  Nei prossimi giorni potremmo sapere qualcosa in più riguardo alle eventuali responsabilità in fase di accertamento. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Un storia davvero assurda dove c'è gente che, avendo un posto di lavoro, si permette di metterlo a repentaglio per lassismo. Mi auguro che il responsabile o i responsabili vengano presto tutti individuati e puniti come è giusto che sia, per la gravità degli atti commessi ai danni dei comuni cittadini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!