Iscriviti
Napoli

Napoli piange la maestra Arianna, morta nel sonno a 33 anni

Napoli è in totale stato di choc per l'improvvisa morte di Arianna Miele, una maestra delle scuole elementari molto amata da colleghi, amici e bambini.

Cronaca
Pubblicato il 6 novembre 2018, alle ore 11:01

Mi piace
3
0
Napoli piange la maestra Arianna, morta nel sonno a 33 anni

Nessuno riesce ancora a spiegarsi l’improvvisa morte di Arianna Miele, una ragazza di soli 33 anni che da poco aveva tenuto la sua tesi per la seconda laurea. Lavorava come maestra presso il 58esimo Circolo Didattico Kennedy in Via Monte Rosa a Napoli, e – oltre ad essere molto amata dai bambini che la circondavano – anche i colleghi, i familiari e molti amici, sono rimasti increduli da questa improvvisa notizia che ha fatto rimanere sotto choc tutta Napoli.

Arianna si è laureata nel 2009 in Scienze della Formazione al Suor Orsola, ma da poco aveva ottenuto una seconda laurea, a testimoniare la voglia di migliorarsi che aveva la 33enne. Le amiche parlano del suo vestito candido che aveva scelto proprio per quell’occorrenza, aggiungendo nei loro messaggi l’augurio all’amica di ritrovarsi ora circondata da tutti quei bambini che amava accudire.

Il matrimonio imminente

La giovane maestra era da tempo impegnata in una relazione sentimentale che presto si sarebbe tramutata nel matrimonio che la 33enne aveva sempre sognato. Le nozze, infatti, erano già state programmate, ed il grande giorno era alle porte. Un triste destino, però, ha colto Arianna nel sonno da dove non si è più risvegliata.

A rendere questa storia più amara e ancora meno digeribile ai familiari e amici che volevano bene ad Arianna, è infatti il modo in cui la giovane maestra ha perso la vita. Da quanto raccontano le amiche, l’amata maestra aveva da poco concluso una telefonata con loro, in cui si erano ripromesse di vedersi presto. Andata a dormire, non si è più risvegliata. Ancora sconosciute le cause, ma la famiglia e i colleghi che l’hanno vista durante il giorno affermano con certezza che la ragazza non avesse accusato alcun tipo di malore.

Mentre le indagini proseguono per scoprire che cosa sia successo alla 33enne, il suo profilo social di Facebook viene invaso da messaggi di cordoglio da parte di tutti coloro che la conoscevano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Un'altra giovane vita spenta troppo presto. Un grande abbraccio alla famiglia e ai numerosi amici che ora soffrono per questa perdita. La speranza è che le indagini possano presto rivelare il motivo di questa tragica morte, anche se si sa molto bene che non riporterà Arianna ai suoi cari. Rimane come ricordo il suo sorriso, e la speranza che il mondo possa avere molte altre persone come lei.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

06 novembre 2018 - 11:02:08

Poverina, come Astori della Fiorentina.

0
Rispondi