Iscriviti
Napoli

Napoli, paziente muore in ospedale. Parenti del defunto aggrediscono i medici

Una 55enne è deceduta in ospedale a causa di una presunta leucemia fulminante. I parenti della defunta hanno aggredito il personale medico e sporto denuncia.

Cronaca
Pubblicato il 19 febbraio 2019, alle ore 14:12

Mi piace
1
0
Napoli, paziente muore in ospedale. Parenti del defunto aggrediscono i medici

Arriva dalla provincia di Napoli l’ennesimo caso di aggressione ai danni dei medici ed infermieri che lavorano presso le strutture ospedaliere. Nella giornata di ieri, lunedì 18 febbraio, a seguito del decesso di una 55enne originaria di Torre Annunziata, è scaturita un’aggressione da parte dei familiari della defunta contro il personale medico dell’ospedale di Boscotrecase, dov’è avvenuto il decesso.

Oltre all’aggressione del personale medico del reparto di Medicina d’urgenza, sono stati rovinati anche alcuni macchinari della struttura. La situazione è tornata alla normalità con l’arrivo dei carabinieri ma sono scattate due denunce: una da parte dell’Asl Napoli 3 Sud contro gli aggressori, l’altra da parte dei familiari della defunta che chiedono chiarezza sulla cause della morte.

I fatti

Una donna di 55 anni originaria di Torre Annunziata è deceduta dopo 4 giorni di ricovero presso la struttura ospedaliera di Boscotrecase in provincia di Napoli. Le condizioni della donna sarebbero peggiorate ieri, lunedì 18 febbraio e, dal reparto di Cardiologia dov’era stata ricoverata, è stata spostata presso il reparto di Medicina d’urgenza dov’è deceduta nelle ore successive. Si sospetta di una leucemia fulminante.

Quando i parenti della 55enne hanno appreso dell’improvvisa morte della donna, si sono presentati al reparto dell’ospedale per chiedere spiegazioni su quanto accaduto. Secondo le testimonianze, al reparto di Medicina d’urgenza si sono presentate almeno 10 persone che hanno iniziano ad aggredire i medici e le infermiere, danneggiando successivamente anche i macchinari e tutto ciò che si trovavano di fronte.

Solo l’arrivo dei carabinieri, la situazione è tornata alla calma e, al termine dell’aggressione, sono state presentate due denunce all’arma dei carabinieri. L’Asl Napoli 3 Sud ha denunciato gli aggressori e chiesto ai militari di scoprire i responsabili di quanto avvenuto in reparto, poichè un gesto di tale portata è da condannare ed i colpevoli devono pagare per i danni causati. Una seconda denuncia è invece arrivata dai familiari della defunta, che chiedono di scoprire le cause della morte della 55enne, poichè sospettano un caso di malasanità. Il corpo della defunta è ora stato trasferito presso l’obitorio di Castellammare di Stabia per eseguire l’autopsia disposta dai magistrati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Comprendo molto bene il dolore che si vive a causa di un lutto, ma una reazione del genere è sbagliata oltre che deplorevole. Ti fa passare dalla parte del torto e si possono creare delle difficoltà anche ad altri pazienti presenti nella struttura che non hanno alcuna colpa. La violenza non è mai una risposta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!