Iscriviti
Napoli

Napoli, paura al Pareo Park: bolle sul corpo dei bambini presenti

Caos al parco acquatico Pareo Park di Napoli, dove alcuni bambini hanno accusato delle lesioni e delle bolle in tutto il corpo dopo essere usciti dall'acqua delle piscine.

Cronaca
Pubblicato il 24 giugno 2019, alle ore 08:09

Mi piace
2
0
Napoli, paura al Pareo Park: bolle sul corpo dei bambini presenti

Grande caos e paura quella che si è registrata nella giornata di ieri, domenica 23 giugno, presso il Pareo Park di Giugliano, a Napoli, dove centinaia di persone accompagnate anche dai più giovani, si sono recate per l’apertura della nuova stagione estiva 2019. A creare tanto scompiglio presso la struttura sono state bolle e lesioni che sono comparse sul corpo di alcuni bambini che da poco avevano fatto il bagno in una delle piscine presenti.

L’allarme è arrivato intorno alle 14.30 del pomeriggio, quando una mamma ha interpellato uno dei bagnini presenti nel parco facendogli notare le bolle che erano appena comparse sul corpo del piccolo, in particolar modo sui piedi. Da quel momento, sono state più di una decina le famiglie a riscontrare sul corpo dei propri figli le lesioni denunciate.

Stando ad alcune testimonianze delle persone presenti al Pareo Park, l’acqua della piscina si sarebbe fatta verde, ad avvalorare la tesi che possa esserci stata qualche contaminazione chimica nell’acqua, anche se il direttore della struttura nega fortemente questa ipotesi.

Bambini portati in ospedale

Sarebbero stati circa 15 i bambini portati per sicurezza in ospedale, alcuni al San Giuliano, altri a La Schiana di Pozzuoli, ed altri ancora presso il Santobono-Pausilipon di Napoli. Qui sarebbe stata riscontrata a tutti una leggera reazione cutanea ai piedi e alle mani, senza però alcuna necessità di ricovero.

La rabbia dei genitori si è subito riversata nel web, dove sono state pubblicate numerose foto a testimonianza di quanto accaduto. A rendere la situazione ancora più frustrante per le persone, è stata la mancanza di personale del parco che potesse dare loro una spiegazione.

Sul posto è anche giunta la polizia, ma il direttore del Pareo Park ci tiene a precisare che si tratta di tanto scalpore per nulla, poiché la polizia è giunta al parco acquatico per calmare le 20 persone adirate contro il personale, e che molti bagnanti hanno continuato il loro pomeriggio presso la struttura. Ancora sconosciute le vere cause che hanno portato le lesioni ai bambini.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Riguardo a quanto accaduto, ci sono delle indagini in corso per fare chiarezza sulla vera causa delle bolle riportare dai bambini. Quando si frequentano posti pubblici come una piscina, purtroppo può succedere di andare incontro a delle infezioni, e penso che sia questo il caso, e che l'acqua eventualmente contaminata abbia poco a che fare con l'accaduto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!