Iscriviti
Napoli

Napoli, operata il giorno di Pasqua: i medici avevano dimenticato dei ferri chirurgici nell’addome

Operata il 17 aprile scorso, nel giorno di Pasqua una 49enne è stata nuovamente sottoposta ad un intervento poichè i medici avevano dimenticato dei ferri chirurgici nel suo addome: i Nas in ospedale.

Cronaca
Pubblicato il 24 aprile 2019, alle ore 10:18

Mi piace
1
0
Napoli, operata il giorno di Pasqua: i medici avevano dimenticato dei ferri chirurgici nell’addome

Ieri mattina i carabinieri del Nas si sono recati presso l’ospedale Loreto Mare di Napoli per sequestrare la cartella clinica di una paziente di 49 anni che ha subito l’ennesimo caso di malasanità nel nostro paese. La donna, sottoposta ad un intervento chirurgico mercoledì scorso, il 17 aprile, è stata nuovamente portata sotto ai ferri nel giorno di Pasqua a causa di alcuni dolori all’addome che si sono poi rivelati essere provocati da uno strumento medico lasciato all’interno della paziente durante il primo intervento.

Secondo le prime ricostruzioni fatte, la paziente ha iniziato ad avere forti dolori all’addome dopo qualche ora dall’intervento, ed i medici hanno fatto gli accertamenti del caso dopo essersi resi conto che, nel conteggio degli strumenti nel post-operatorio, mancava una pinza chirurgica, la stessa ritrovata poi all’interno dell’addome della 49enne.

Commissario dell’Asl Napoli 1: “aperta indagine interna”

Tutto ha avuto inizio mercoledì scorso, il 17 aprile, quando una paziente di 49 anni è stata sottoposta ad un intervento chirurgico presso l’ospedale Loreto Mare di Napoli, per risolvere delle problematiche legate ad un utero fibromatoso.

A poche ore dall’intervento, la paziente ha iniziato ad avvertire dei forti dolori all’addome e per questo i medici hanno diposto dei controlli sulla donna per comprenderne le cause. Nel frattempo, il conteggio degli strumenti nel post-operatorio, ha evidenziato la mancanza di una pinza chirurgica che è stata successivamente rinvenuta nello stesso addome della paziente. La 49enne è stata sottoposta ad un secondo intervento chirurgico il giorno di Pasqua, domenica 21 aprile, dov’è stato possibile recuperare i ferri.

Il commissario dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, ha subito denunciato l’accaduto ai carabinieri del Nas, coordinati dal maggiore Gennaro Tiano, aprendo un indagine interna. Così come afferma lo stesso commissario, entro lunedì 29 aprile verrà consegnata una relazione su quanto accaduto per poter fare così chiarezza sulle dinamiche dell’incidente e poter quindi evidenziare eventuali responsabilità e/o comportamenti, per poi procedere con le azioni conseguenziali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Sembra davvero assurdo che nel 2019 accadano ancora errori di questo genere. E' vero che siamo tutti umani e non macchine perfette, e che per questo gli errori possano capitare, ma sempre per questo motivo durante un intervento chirurgico non è presente una singola persona, ma una equipe. E' davvero possibile che si riescano a commettere questi errori che possono rivelarsi fatali?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!