Iscriviti
Napoli

Napoli, litiga con la moglie, la picchia e poi la scaraventa in strada: arrestato

Un 41enne è stato arrestato dai carabinieri per violenza sulla compagna: l'ha costretta a salire in auto a Napoli e l'ha picchiata mentre continuava a guidare, per poi scaraventarla fuori in lacrime.

Cronaca
Pubblicato il 15 ottobre 2021, alle ore 16:30

Mi piace
0
0
Napoli, litiga con la moglie, la picchia e poi la scaraventa in strada: arrestato

Ennesima storia di violenza sulle donne, quella che sto per raccontarvi, finita per fortuna bene. Una donna è stata costretta a salire in auto dal marito che ha bloccato le sicure e l’ha riempita di pugni e schiaffi, mentre la vettura era in movimento.

L’ha colpita sulla testa, su tutto il corpo fino a quando, pochi chilometri più avanti, l’ha scaraventata per strada, sanguinante e in lacrime. Questa volta, però, l’epilogo è stato diverso da quello che siamo abituati a sentire, dato che la vittima ha trovato la forza e il coraggio di rivolgersi ai carabinieri.

L’accaduto

La donna, grazie all’intervento dei carabinieri, ha fatto si che il marito violento venisse raggiunto e arrestato. Il 41enne napoletano finito in manette è stato bloccato durante le ricerche nel Casertano e trasportato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove dovrà rispondere, ora, di sequestro di persona, maltrattamenti e lesioni.

Le violenze si sono consumate nel pomeriggio di ieri a Napoli, nel cuore del quartiere Arenaccia. I due hanno cominciato a litigare in via Generale Girolamo Calà Ulloa e le loro urla hanno richiamato l’attenzione di numerosi passanti. Poi l’uomo ha costretto la moglie a salire in auto, allontanandosi con lei a bordo.

Mentre guidava, tenendo le sicure bloccate, continuava a picchiarla. Arrivato in piazza Nazionale, a pochi chilometri di distanza, ha aperto la portiera e l’ha scaraventata fuori. La donna si è rivolta immediatamente ai carabinieri, fornendo loro le generalità del marito e la descrizione del veicolo per poi essere accompagnata al Pronto Soccorso della clinica Villa Betania, dove è stata medicata. I medici le hanno dato 5 giorni di prognosi, salvo complicazioni per escoriazioni e tumefazioni.

I carabinieri, col supporto dei colleghi della compagnia di Maddaloni, hanno bloccato l’uomo a San Felice a Cancello, dove lavora come autotrasportatore, prima che riuscisse a fuggire. Dall’effettuazione di ulteriori accertamenti è emerso che non era la prima volta che l’uomo picchiava la moglie ma che la donna non l’aveva mai denunciato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una violenza efferata di un uomo nei confronti della propria moglie, conclusasi con la denuncia di quest'ultima, che si è rivolta ai carabinieri, consentendo l'arresto del suo aggressore. Un episodio che invita a riflettere sulla necessità di fermare, attraverso normative sempre più ferree e tramite la denuncia immediata, coloro che si macchiano di simili reati nei confronti delle donne.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!