Iscriviti
Napoli

Napoli: l’arrivo di Papa Francesco in città e l’emozione dei fedeli

Con venti minuti di anticipo, il pontefice è arrivato nella città di Napoli per recarsi alla sezione della facoltà teologica di San Luigi dove ha incontrato i fedeli e c'è stato il saluto con Luigi De Magistris, Vincenzo De Luca e Crescenzio Sepe.

Cronaca
Pubblicato il 21 giugno 2019, alle ore 11:09

Mi piace
4
1
Napoli: l’arrivo di Papa Francesco in città e l’emozione dei fedeli

Papa Francesco è arrivato con venti minuti di anticipo nella città di Napoli per recarsi alla sezione San Luigi della facoltà di teologia. In questa occasione è stato atteso dai fedeli che l’hanno acclamato a gran voce e successivamente il papa ha avuto modo di salutare il sindaco di Napoli – Luigi De Magistris -, il presidente della Regione Campania – Vincenzo De Luca – e il cardinale Crescenzio Sepe.

Quattro anni fa il papa è stato presente a Scampia ed è la seconda volta che giunge in Campania con l’affetto della gente che ha parlato di un’emozione indescrivibile; 250 giornalisti sono stati accreditati per prendere parte alla conferenza stampa. Una delle tematiche principali sulla quale si è concentrato il Papa è stata l’immigrazione, o meglio l’accoglienza.

La tematica dell’accoglienza durante il convegno teologico

Il pontefice si è soffermato sulla parola “discernimento” come dimostrato dai relatori durante i lavori del convegno teologico. Il pontefice avrebbe rivolto gli auguri di buon onomastico al primo cittadino di Napoli.

I fedeli non hanno mancato di sottolineare l’emozione unica e hanno definito il Papa “un uomo dalle mille idee”. L’attitudine dell’arte al dialogo è così vera che è intrinseca nel suo linguaggio. Il tema dell’accoglienza può essere paragonato all’arte dove non esistono scarti, tutto può essere materia viva e nobile per l’espressione dell’uomo, non fa discriminazione ma racconta l’uomo al di là delle consuetudini.

Il Papa è venuto a Napoli per fare in modo che sia accanto ai problemi dell’uomo; si tratta di una visita inedita, particolare. Le aule sono una delle chiavi di questa visita e si deve ricordare che il pontefice ha una formazione gesuita. Il valore del Papa non è riferito alle singole realtà. Scielzo, coordinatore della visita papale, ha spiegato che il Papa vuole bene alla città di Napoli ed ha continuato dicendo che “Napoli è periferia ma anche centro”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - L'arrivo del Papa nella città di Napoli rappresenta un'emozione indescrivibile come evidenziato dalle testimonianze dei fedeli che hanno potuto assistere alla presenza del pontefice. Inoltre, si tratta della seconda volta che il pontefice arriva a Napoli e ciò dimostra quanta considerazione abbia Papa Francesco di questa città, considerata la capitale delle religioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!