Iscriviti
Napoli

Napoli, aggredito il conducente di un autobus. L’aggressore non aveva la mascherina

A Napoli, un uomo è salito su un autobus senza mascherina. Il conducente gli ha chiesto di indossarla e di coprirsi naso e bocca, come da regolamento. L'uomo ha reagito male ed aggredito l'autista.

Cronaca
Pubblicato il 22 dicembre 2021, alle ore 15:29

Mi piace
0
0
Napoli, aggredito il conducente di un autobus. L’aggressore non aveva la mascherina

Da ormai quasi due anni, siamo costretti a seguire delle regole per la pandemia che si è abbattuta su tutti i paesi del mondo. Una delle regole, tanto rimarcata è quella di indossare la mascherina per avere naso e bocca coperti. L’utilizzo della mascherina ci dicono che sia essenziale per non attaccare alle persone che abbiamo intorno il tanto temuto virus. 

Il Covid ci ha cambiati e ci ha dato tante regole che prima non avevamo. È ovvio che queste regole non sempre vengono rispettate, i motivi sono tanti.

A Napoli, un uomo è salito sulla linea 151 dell’Anm, lungo via Staderna, nella corsia preferenziale, insieme alla madre. Entrambi non portavano la mascherina e l’autista, come è giusto, gli ha chiesto di indossarla. L’uomo si è subito adirato e gli altri passeggeri hanno offerto a lui a alla madre una nuova mascherina. Ormai arrabbiato, si è sistemato la mascherina sotto il mento così l’autista è dovuto intervenire di nuovo chiedendogli di coprirsi naso e bocca. A questa richiesta, il passeggero è esploso in un atto di rabbia. Ha cercato di forzare la catena di protezione dell’autista, sputando e minacciando il conducente. Solo la madre è riuscita a fermarlo e a farlo scendere dal mezzo.

Una volta sceso, ha continuato tirando bottiglie di vetro e altri oggetti raccolti da terra. Dopo aver danneggiato il parabrezza si è dato alla fuga. La speranza è che dal video girato dall’autista del mezzo si possa risalire all’uomo. 

Un comportamento sicuramente da denunciare. In primis perchè ci sono delle regole da rispettare e se non vengono rispettate ci sono dei provvedimenti. L’uomo può avere qualsiasi idea voglia, può anche pensare che la maschrina sia inutile ma non è di certo quello il modo di reagire. Aggredire qualcuno che sta facendo il proprio lavoro è da vili.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Codino

Marta Codino - Spero che venga rintracciato l'uomo che ha aggredito l'autista. Non può essere giustificato un tale comportamento. L'aggressore poteva anche essere novax o pensare che la mascherina non sia utile ma bisogna rispettare sempre chi sta lavorando. Anche se lui avesse avuto idea contraria non doveva assolutamente reagire in questo modo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!