Iscriviti
Napoli

Napoli, lo sfogo di una bimba di tre anni: “A scuola mi chiamano cacca perchè sono scura”

Il toccante sfogo di una bambina di appena tre anni che racconta al padre di non volere bene ai suoi compagni perché la chiamano "cacca" a causa della sua pelle scura. Le parole del padre commuovono il web.

Cronaca
Pubblicato il 30 ottobre 2018, alle ore 18:51

Mi piace
3
0

Un video che sta facendo il giro del web a causa del toccante sfogo che una bambina di appena tre anni fa al padre, raccontando del suo disagio nell’avere una pelle scura. Dal video si può sentire il dispiacere della bambina ma, soprattutto, le parole di incoraggiamento che il padre le regala. Pubblicato sul profilo social di Facebook, il video sta raccogliendo centinaia di commenti solidali da tutta Italia.

Il fatto è accaduto a Napoli, dove una bambina si sfoga in macchina con il padre. La bimba ha soli tre anni, ma vive già un grande disagio per il colore della sua pelle, a causa delle parole molto forti che i compagni di scuola le rivolgono. Così come si può sentire nel video, la piccola afferma di non voler bene ai suoi compagni, e alle domande del padre in cui le chiede il motivo, risponde che la chiamano “cacca” a causa del suo essere “marrone“, questo il termine esatto usato dalla bambina stessa.

“Perché sono nata così?”

A rendere il video toccante per centinaia di utenti, non è solo lo sfogo della bambina, ma anche le risposte che il padre le rivolge. La piccola, avvilita per il comportamento dei suoi compagni, afferma che solo un bambino le dice che è bella, ed il papà non si lascia sfuggire l’occasione per ricordarle che è bella anche ai suoi occhi e che non importa quello che pensano gli altri bambini.

“Perché sono tutta marrone?“, chiede ad un certo punto la bambina. Il padre le fa notare la carnagione scura della madre e quella chiara del papà, spiegandole il motivo del suo colorito particolare. La piccola afferma di voler avere tutto quanto bianco, compresa la pelle, ripetendo ancora quel termine con cui la chiamano a scuola dimostrando quanto la situazione la stia ferendo.

Il video si conclude con le parole del padre che, sempre molto tranquillo e desideroso di far comprendere alla figlia l’importanza di amarsi, le ricorda ancora quanto sia bella, e di non lasciarsi toccare dalle parole degli altri.

Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Una storia davvero triste. È davvero assurdo vedere che una bambina di appena 3 anni debba trovarsi di fronte ad episodi di razzismo di questa portata. Dove sono i genitori che hanno educato i propri figli a chiamare "cacca" le persone con la carnagione scura? Loro sono i veri colpevoli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!