Iscriviti

Moto si incendia durante il rifornimento di carburante: danni ingenti al distributore

L'episodio si è verificato ieri sera 25 novembre a Brindisi, presso un distributore carburanti sito al quartiere Sant'Elia. I residenti hanno avvertito anche un'esplosione.

Cronaca
Pubblicato il 26 novembre 2020, alle ore 11:52

Mi piace
2
0
Moto si incendia durante il rifornimento di carburante: danni ingenti al distributore

Si sono vissuti attimi di paura nella serata di ieri 25 novembre a Brindisi, precisamente al rione Sant’Elia, dove un incendio si è propagato all’interno di un distributore di carburanti mentre un moto eseguiva il rifornimento. La due ruote è andata completamente distrutta dalle fiamme, che poi si sono propagate anche da una colonnina della stessa benzina. I residenti a Brindisi Report hanno dichirato di aver sentito anche un’esplosione. I danni sono stati ingenti.

Immediatamente i residenti hanno fatto partire diverse chiamate ai Vigili del Fuoco del comando provinciale, avvertendo i soccorsi di quanto stava succedendo. Il distributore è situato in via Arturo Martini, una delle arterie centrali del quartiere Sant’Elia. Sul posto sono giunti anche gli agenti della polizia di Stato, che hanno proceduto ad effettuare i rilievi del caso, cercando di capire che cosa possa aver innescato il rogo. Stessi sopralluoghi sono stati effettuati dai pompieri, che sono intervenuti con una sola squadra.

Non ci sono stati feriti

Fortunatamente il rogo non ha causato vittime o feriti, ma la paura per i presenti deve essere stata davvero tanta. I giornali locali hanno pubblicato le foto che mostrano la moto completamente distrutta dalle fiamme e la colonnina della benzina seriamente danneggiata.

I Vigili del Fuoco, subito dopo aver domato le fiamme, hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona. Non ci sono stati neanche danni alle abitazioni che affacciano su via Arturi Martini. L’incendio è stato particolarmente violento, tanto che le fiamme si sono propagate all’interno dell’area di servizio in breve tempo.

Al vaglio i filmati delle telecamere di sicurezza

Adesso i poliziotti della Questura brindisina stanno procedendo con la visualizzazione dei filmati delle telecamere di videosorceglianza poste nella zona e nello stesso distributore. Gli occhi elettronici, infatti, potrebbero aver ripreso gli istanti iniziali del rogo. Solo allora si potranno stabilire le effettive cause dell’incendio. Sono ancora in corso di quantificazione i danni arrecati alla struttura, ma, come già detto in apertura, questi ultimi sono davvero consistenti.

Grazie al pronto intervento dei Vigili del Fuoco di Brindisi e all’allarme lanciato dai residenti non ci sono state gravi conseguenze. Il distributore non è esploso completamente. La notizia di quanto accaduto si è sparsa in breve tempo in tutto il capoluogo di provincia di pugliese. Quando si è scatenato il rogo nel distributore vi sarebbe stato solo il motociclista che eseguiva il rifornimento. Il tutto sarebbe accaduto intorno alle ore 22:00, orario in cui anche a Brindisi, così come nel resto d’Italia, scatta il coprifuoco previsto in materia di contenimento della pandemia provocata dal coronavirus Sars-CoV-2.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio veramente assurdo quello accaduto a Brindisi, che poteva avere gravi conseguenze. Fortunatamente i residenti hanno allertato subito i pompieri, per cui il tutto si è risolto nel giro di breve tempo. Tanto deve essere stato lo spavento per lo stesso motociclista. Sicuramente nelle prossime ore si riusciranno a conoscere altri particolari sull'accaduto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!