Iscriviti

Morto a 36 anni per Covid: Michele Izzo lascia 2 figli piccoli e la moglie

Il Covid ha colpito ancora. La vittima è Michele Izzo, un 36enne di Arpaia, deceduto ieri dopo un rapido aggravamento delle sue condizioni. Lascia 2 figli piccoli e la moglie.

Cronaca
Pubblicato il 24 novembre 2020, alle ore 13:43

Mi piace
1
0
Morto a 36 anni per Covid: Michele Izzo lascia 2 figli piccoli e la moglie

Siamo in Valle Caudina. E’ qui che il maledetto virus ha colpito ancora. La vittima è Michele Izzo, 36enne, residente ad Arpaia, in provincia di Benevento, che non è riuscito a vincere la sua battaglia contro il Covid, lasciando, affranti nel dolore, la moglie e i suoi due figli piccoli.L’uomo è deceduto ieri, 23 novembre, nel reparto Covid dell’ospedale “San Pio” di Benevento, in cui era ricoverato da 28 giorni. Il suo cuore, purtroppo, ha smesso di battere.

Michele, poche ore prima dell’aggravamento delle sue condizioni di salute, aveva effettuato alcune videochiamate ai familiari e agli amici per salutarli, dato che le regole anti-contagio impediscono le visite ai pazienti ricoverati. Il suo quadro clinico è peggiorato nella tarda serata del giorno precedente e l’uomo è stato portato in terapia intensiva ma non ce l’ha fatta. 

Numerosi i messaggi di cordoglio

Data anche la giovane età della vittima, sono stati davvero numerosi e toccanti i messaggi di cordoglio, ricordando l’allegria, la generosità, l’altruismo, persino la voce di Michele che era come un megafono. C’e’ chi proprio non ci sta a vedere un uomo morire a soli 36 anni, rimanendo senza parole e c’è anche chi ricorda il giorno del suo matrimonio nella Santissima Annunziata di Airola, quel “nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, finchè morte non ci separi”. E il virus, purtroppo, è stato il responsabile della malattia e della morte di Michele.

Un uomo dal grande cuore, è scritto in uno dei messaggi rivolti alla famiglia, chiedendo di pregare per la sua anima. Siamo tutti vicini alla comunità di Arpaia, con massima solidarietà verso la famiglia di Michele, “l’amico di tutti”. Siamo tutti stretti, seppur in un abbraccio virtuale, a chi lo ha amato nella sua vita terrena, prima che il virus se lo portasse via. Izzo è una delle più giovani vittime del Covid in Valle Caudina. La speranza è che sua moglie e i suoi familiari trovino tanta forza per rialzarsi, con il supporto della comunità che, ancora incredula, è partecipe della loro sofferenza.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Ieri è volato in cielo Michele Izzo, un 36enne di Arpaia, deceduto per Covid. La sua morte è un'ulteriore conferma dell'efferatezza di questo maledetto virus, con la speranza che, presto, i vaccini possano essere distribuiti. Un'enorme abbraccio, seppur virtuale, alla sua famiglia e, in particolare, ai suoi due piccoli figli che avranno una stella in cielo pronta a guidarli. Sentite condoglianze. Addio Michele.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!