Iscriviti

Monselice: sparatoria alla stazione ferroviaria

Ieri sera si sono sentiti esplodere alcuni colpi d'arma da fuoco: un vigile urbano ha evitato uno scippo nella stazione ferroviaria di Monselice. Il ladro è fuggito.

Cronaca
Pubblicato il 6 novembre 2019, alle ore 11:04

Mi piace
4
0
Monselice: sparatoria alla stazione ferroviaria

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 5 novembre, quando mancavano pochi minuti alle 18.00 si sono sentiti dei colpi di pistola alla stazione ferroviaria di Monselice, Comune della provincia di Padova. Un agente della Polizia Locale ha sparato in aria per evitare un furto ai danni di un’anziana signora.

L’agente si trovava nella zona in servizio di pattuglia, con lui c’era anche un collega. Proprio mentre i due controllavano l’esterno della stazione si sono accorti dell’azione del malvivente. Orfeo Dargenio, questo il nome del vigile, ha estratto la pistola e “ha esploso in aria alcuni colpi” nel tentativo di fermare lo “scippo ai danni di un’anziana“, si legge in padovaoggi.it.

Cos’è successo ieri alla stazione di Monselice

Tutto è cominciato nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, i due vigili si sono accorti dello scippo e hanno cominciato a inseguire l’uomo, che imboccando l’ingresso della stazione vi si è infilato facendo perdere le sue tracce. Orfeo Dargenio, agente e vicesindaco di Solesino, un comune vicino a Monselice avrebbe intimato l’alt sparando in aria, ma non è valso a nulla. L’uomo ha continuato la sua corsa.

Le persone presenti in stazione, momento di paura a parte, non hanno subito alcun danno né dalla sparatoria, né dalla corsa affannata dell’uomo che, a piedi, ha continuato la sua fugga. Secondo quanto scrive Padova Oggi, l’uomo “è attualmente braccato“, ma la notizia, da ieri sera è ancora in aggiornamento.

Tutta l’area della stazione ferroviaria è stata transennata. Il comandante della stazione di Monselice ha voluto essere presente di persona, insieme a lui, in massa sono accorsi gli agenti della polizia municipale e dei carabinieri della compagnia di Abano. Il pubblico ministero di turno è stato informato in modo che possa avviare tutti gli accertamenti necessari per chiarire in modo esaustivo quanto è successo ieri alla stazione ferroviaria di Monselice.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Gli scippi a Padova avvengono con facilità, lo dicono le borse vuote accanto ai cassonetti o nei cigli delle strade. Ma lo dice anche una registrazione sui mezzi di trasporto ripete continuamente di "fare attenzione a borse e bagagli". Ciò a cui non siamo abituati sono gli "spari", anche se per aria. Speriamo attirino l'attenzione sulla piaga degli scippi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!