Iscriviti

Modena, il sindaco di Bomporto: "Non vaccinati mettano un cartello al collo, sarà possibile scansarli"

Il primo cittadino del paesino romagnolo, situato in provincia di Modena, ha accolto in maniera favorevole la proposta di un utente lanciata su Facebook. Il cartello dovrebbe servire per "schivare" chi non ha ricevuto il siero anti Covid.

Cronaca
Pubblicato il 26 luglio 2021, alle ore 18:01

Mi piace
1
0
Modena, il sindaco di Bomporto: "Non vaccinati mettano un cartello al collo, sarà possibile scansarli"

Quella che arriva dall’Emilia-Romagna, e precisamente da Bomporto, in provincia di Modena, è una notizia che sta facendo discutere parecchio l’opinione pubblica. Infatti, il sindaco Angelo Giovannini, ha accolto favorevolemente, ma molto probabilmente in maniera provocatoria, la proposta di un cittadino, che su Facebook scriveva di mettere un “cartello” al collo dei non vaccinati contro il Covid in modo da evitare costoro per stare più sicuri. 

“Potrebbe essere utile che, anziché noi vaccinati dimostrare di avere il green pass, che quelli che scelgono di non vaccinarsi andassero in giro con un cartellino al collo con scritto: io non sono vaccinato e non lo voglio fare” – così ha detto il sindaco Giovannini. Le sue parole hanno suscitato un valanga di polemiche, giudicando discriminatoria e “fascista” la proposta del primo cittadino. Sotto al post dell’utente, lo stesso Giovannini ha commentato con testuali parole: “ottima idea, dovremmo essere liberi di schivare chi legittimamente sceglie non vaccinarsi, ma così potrebbe essere veicolo di contagio”

Parole apparse molto pesanti

Indubbiamente le parole del primo cittadino possono essere sembrate pesanti, ma sicuramente Giovannini voleva sensibilizzare in questo modo le persone che non si sono ancora vaccinate a farlo nel più breve tempo possibile. Bisogna comunque ricordare, questo per correttezza di informazione, che anche le persone vaccinate possono contagiarsi con il Covid e trasmettere l’infezione ad altre persone, seppur questa accada in casi rarissimi. Inoltre, chi si vaccina, è stato dimostrato scientificamente, ha pochissime o nulle probabilità di contrarre un’infezione grave

In queste ore sul profilo del sindaco stanno arrivando molti commenti di cittadini adirati, i quali hanno appreso da alcuni media nazionali le affermazioni del primo cittadino. Il post dell’utente che ha proposto questa iniziativa shock è apparso il 24 luglio, nel primo pomeriggio. Il sindaco lo ha poi condiviso in serata. 

Nelle prossime ore non è escluso che possano conoscersi ulteriori informazioni su questo episodio. Il primo cittadino per adesso pare non avere rilasciato dichiarazioni in merito. Si ricorda che dal 6 agosto sarà obbligatorio utilizzare il Green Pass per poter accedere ad alcune attività, come bar e ristoranti al chiuso, cinema, teatri, palestre e piscine. Il cittadino dovrà dimostrare di essere stato vaccinato con almeno una dose di siero, oppure di avere un tampone negativo nelle 48 ore precedenti

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Quella del sindaco di Bomporto è una proposta che lascia davvero senza parole. Certo, sicuramente sarà un modo per incentivare ancora i più scettici alla vaccinazione anti Covid, ma proporre una cosa del genere riporta a tempi bui per la nostra storia. Bisogna anche sapere che c'è chi il vaccino non lo può fare per problemi di salute. Sensibilizzare è giusto, ma non c'è bisogno di esagerare con i toni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!