Iscriviti

Mini lockdown a Cervinara per i troppi casi di Covid: chiuse piazze e scuole, sospeso il mercato

A causa di un'impennata improvvisa dei contagi da Covid, a Cervinara, in provincia di Avellino, la sindaca Caterina Lengua ha deciso di varare un mini lockdown.

Cronaca
Pubblicato il 4 novembre 2021, alle ore 13:47

Mi piace
0
0
Mini lockdown a Cervinara per i troppi casi di Covid: chiuse piazze e scuole, sospeso il mercato

Siamo a Cervinara, una piccola cittadina in provincia di Avellino. Qui, da diversi giorni, i casi di Covid continuano a crescere e, per cercare di contenere l’aumento dei contagi, soprattutto all’interno di questa piccola comunità, la sindaca Caterina Lengua ha deciso di correre ai ripari.

In che modo? La prima cittadina ha pensato di varare un’apposita ordinanza con la quale ha chiuso le scuole e le piazze, sospendendo il mercato settimanale…una sorta di lockdown “light”. 

L’ordinanza 

A Cervinara vige il divieto di sostare in tutte le piazze della città, così come il divieto di assembramenti in tutti i luoghi aperti al pubblico, nei giorni 5,6 e 7 novembre, mentre le attività didattiche in tutte le scuole del territorio sono sospese da ieri sino al prossimo 8 novembre. Il mercato settimanale,che avrebbe dovuto avere luogo in città ieri, mercoledì 3 novembre, è stato sospeso.

Dalla relazione dell’Asl di Avellino emerge, dice la Lengua, che : “Da giorni stiamo facendo i conti con una curva dei contagi che fa fatica a stabilizzarsi. Diversi dei nuovi casi stanno interessando anche la comunità scolastica”. La prima cittadina di Cervinara ha affermato che il persistere di una situazione epidemiologica ancora delicata, impone di adottare ulteriori misure di contrasto e contenimento del rischio di diffusione del virus che richiedono sacrifici da parte di tutti. 

La Sindaca ha detto di essere costantemente in contatto con il Comandante della Stazione Carabinieri di Cervinara e con il Dirigente del locale Commissariato per la messa in campo di tutte le attività finalizzate al controllo del territorio ed al rigoroso rispetto delle ordinanze sindacali. La Lengua ,vista la delicatezza della situazione, ha ricordato a tutti il rispetto delle regole sull’obbligo della mascherina, sul distanziamento sociale e sul divieto di assembramenti. 

Il sindaco di Cervinara Caterina Lengua, ha firmato l’ordinanza 43 del 2 novembre, disponendo un lockdown ‘light’ per i troppi casi di Covid registrati dall’Asl di Avellino in questi giorni.Una stretta decisa dopo un confronto con la Prefettura. Il Sindaco ha spiegato con una nota le ragioni di questa stretta, ricordando che la curva dei contagi non si stabilizza, mentre in parte coinvolge la comunità scolastica, come dimostra la relazione fornita dall’Asl di Avellino, su richiesta del Comune.

I dati epidemiologici consentono le decisioni assunte dal Sindaco, sentita la Prefettura, rientrando nella deroga di legge di cui “all’art. 2 D.L 44/2021, confermato in sede di conversione”.Le misure di contrasto e contenimento del rischio di diffusione del virus, questa sorta di lockdown ‘light’ a Cervinara, proseguiranno fino al superamento dell’attuale crisi, auspicabilmente entro il prossimo 8 novembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Credo che l'ordinanza varata dal sindaco di Cervinara, volta al contenimento dell'aumento dei contagi che, proprio in questi giorni, hanno registrato un'impennata, sia più che legittima. La prima cittadina è, giustamente, preoccupata per la diffusione del virus nei suoi concittadini. Sono certa che con queste misure la situazione verrà contenuta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!