Iscriviti
Milano

Milano, Vigili del Fuoco spengono un rogo: scoperto un corpo mutilato

Un rogo divampato in via Cascina dei Prati che serviva a nascondere un corpo mutilato e lasciato al fianco di un cassonetto nei pressi di un condominio: al corpo sono state tagliate anche braccia e gambe.

Cronaca
Pubblicato il 31 marzo 2019, alle ore 09:44

Mi piace
2
0
Milano, Vigili del Fuoco spengono un rogo: scoperto un corpo mutilato

I Vigili del Fuoco sono stati chiamati in via Cascina dei Prati, a Milano, per spegnere un rogo divampato in un marciapiedi al fianco di un cassonetto nei pressi di un condominio. Quando i pompieri hanno spento le fiamme si sono però resi conto che quell’incendio nascondeva qualcosa di ben più macabro e terribile: il corpo mutilato di una persona.

Ancora sconosciuta l’identità della vittima e di colui che ha compiuto l’azione; il caso rimane nel più totale riserbo. Secondo una prima ricostruzione ancora non confermata, potrebbe trattarsi de corpo di una donna e l’incendio potrebbe avere origini dolose e strettamente collegate a quelle dell’omicidio.

Il ritrovamento

Il corpo mutilato è stato trovato dai Vigili del fuoco nella serata di ieri, sabato 30 marzo, quando intorno alle 22:15 si sono diretti per spegnere un rogo divampato in un marciapiede in via Cascina dei Prati. A segnalare le fiamme sono stati alcuni passanti, convinti si trattasse solo di alcuni rifiuti andati a fuoco.

Accanto al cassonetto in fiamme, è stato trovato il corpo di una persona fatto a pezzi. Alla vittima sono state tagliate entrambe le braccia e le gambe all’altezza delle ginocchia, ed era anche priva della testa. Tutte le parti mutilate si trovavano al fianco del corpo. Secondo alcune indiscrezioni, sembrerebbe che il corpo appartenga ad una donna, ma la notizia non è stata ancora confermata.

Il rogo ha apparentemente origini dolose, ed è forse in stretto collegamento con il ritrovamento del cadavere. Vicino al cassonetto e al cadavere c’era, infatti, anche una bombola del gas che fortunatamente non è esplosa. Questa, presumibilmente, è stata posizionata con l’intento di cancellare ogni prova dell’omicidio. Sono in corso le indagini per scoprire l’identità della vittima e gli autori del terribile omicidio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Quanto avvenuto è qualcosa di talmente macabro e tragico da non poter essere commentato. Siamo fiduciosi che le forze dell'ordine riusciranno presto a risalire all'identità della vittima e a mettere le manette ai polsi a chi ha commesso un omicidio tanto brutale, perchè paghi per il dolore fatto alla vittima e ai suoi familiari.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!